Cultura
Verona

All’Olympic Arena tutto pronto per la gara Europea di Bmx

Per il quarto anno consecutivo il Team Bmx Verona terrà a battesimo questo appuntamento molto atteso dagli addetti ai lavori e soprattutto dagli atleti.

All’Olympic Arena tutto pronto per la gara Europea di Bmx
Cultura Verona Città, 29 Marzo 2022 ore 11:20

Si ritorna in pista. Il 2 e 3 aprile l’Olympic Arena in via Sogare ospiterà le prime due prove 2022 della Bmx European Cup, avvio ufficiale della stagione agonistica internazionale per la bmx.

All’Olympic Arena tutto pronto per la gara Europea di Bmx

Per il quarto anno consecutivo il Team Bmx Verona terrà a battesimo questo appuntamento molto atteso dagli addetti ai lavori e soprattutto dagli atleti.

E i numeri certificano la grande aspettativa a riguardo, con circa 1200 atleti iscritti che da diverse settimane stanno affollando l’impianto scaligero per prepararsi al meglio in vista della competizione.

La macchina organizzativa si è messa in moto da qualche mese, con decine di volontari, sbandieratori, addetti alla manutenzione, compreso il servizio bar. Un piccolo esercito che non farà mancare nulla ai rider e accompagnatori che parteciperanno all’evento in rappresentanza di una trentina di nazioni.

Particolarmente attesi saranno i rider del team veronese, capitanati da Giacomo Fantoni, reduce dall’esperienza olimpica in Giappone, così come Pietro Bertagnoli, élite, e Leonardo Cantiero, Under 23, entrambi protagonisti di un 2021 molto positivo. Bertagnoli si è infatti aggiudicato due tappe di Coppa del Mondo e Cantiero ha concluso la stagione al secondo posto nel circuito Europeo e nel ranking mondiale Junior.

Novità della kermesse saranno i nuovi spalti di pietra dell’Olimpic Arena, riconosciuta due anni fa come Centro Federale Italiano ed Europeo. Per la struttura, che risponde ad una scelta di stampo ecologico, questa sarà l'iniziativa del battesimo.

L’evento è stato presentato all’Olympic Arena alla presenza del sindaco Federico Sboarina, dell’assessore allo Sport Filippo Rando e del presidente del Team BMX Verona Linda Spiazzi e del responsabile pista Paolo Fantoni. Presenti anche il presidente UEC – Union Europèenne de Cyclisme Enrico Della Casa e il presidente di Agsm-Aim Stefano Casali, fra gli sponsor della manifestazione.

“Nei confronti dell’Olympic Arena e della grande realtà sportiva che rappresenta il mondo BMX – ha sottolineato il sindaco Sboarina – vi è da sempre una forte partecipazione e sinergia da parte di tutte le istituzionali e società che la sostengo. Il Team Bmx Verona ha sempre continuato a crescere e, nonostante le difficoltà degli ultimi anni, giunge quest’anno ad ospitare la gara Europea di BMX, che conta la partecipazione di 1200 atleti iscritti. Un grande risultato, che dimostra ancora una volta la solidità di un gruppo fortemente inserito nel tessuto sportivo cittadino, con progetti apprezzati e seguiti da tanti giovani veronesi e non solo. L’impianto di via Sogare, riconosciuto due anni Centro Federale Italiano ed Europeo, è un fiore all’occhiello per questo sport e per tutta la città di Verona”.

“Tutto lo sport veronese è già ripartito alla grande ed è tornato ad essere la vetrina internazionale che conosciamo – ha detto l’assessore allo Sport Filippo Rando –. Il campionato europeo di Bmx sarà un altro importante appuntamento sulle due ruote, in attesa della gara regina del Giro d’Italia. Disputarlo in un impianto all’avanguardia e con le nuove tribune in pietra, rende l’evento ancora di più un fiore all’occhiello dello sport veronese, grazie anche al grande lavoro svolto dagli organizzatori”.

“Anche quest’anno la nostra pista e la nostra città indossano la veste internazionale – ha affermato la presidente del Team Bmx Verona Linda Spiazzi –. Quest’anno il pubblicò potrà assistere seduto sugli spalti che stanno ormai per essere ultimati, con una soluzione perfettamente in linea a quanto richiesto a livello Internazionale per l’organizzazione di competizioni di questa portata. Speriamo che le nuove leve inizino a trovare le soddisfazioni che meritano in ambito internazionale grazie ad una pista come questa, un’opportunità per i giovani che vogliono crescere in questa disciplina”.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter