Cultura
Legnago

Antony Cesar ha vinto la prima edizione dell’International Salieri Circus Award

La giuria ha assegnato anche due Salieri d’Argento e cinque Salieri di Bronzo.

Antony Cesar ha vinto la prima edizione dell’International Salieri Circus Award
Cultura Legnago e bassa, 27 Settembre 2021 ore 12:48

Antony Cesar, belga di 19 anni e artista più giovane in gara, ha vinto la prima edizione dell’International Salieri Circus Award che si conclude lunedì 27 settembre con il Galà finale.

Antony Cesar ha vinto la prima edizione dell’International Salieri Circus Award

Ha conquistato il Salieri d’Oro con una bellissima ed emozionate performance di cinghie aeree, che sono diventate le sue ali sulle note di “Vedrò con mio diletto” di Antonio Vivaldi, dall’opera “Giustino”.

Antony Cesar, appassionato di danza e ginnastica artistica, ha vinto vari premi per poi specializzarsi in cinghie aeree in Canada all’Ecole Nationale du Cirque di Montreal. Leggero e maestoso come una farfalla, Antony Cesar ha saputo trasformare la sua passione per la danza e le origini circensi di famiglia, nella propria attività.

Per il Salieri Circus, ispirandosi ad un’aria di Vivaldi, interpretata dal controtenore Jakub Józef Orliński, ha presentato un numero inedito creato con l’aiuto del coreografo Stephane Boko.

I premi sono stati assegnati da una giuria tecnica di grande prestigio mondiale, presieduta da Arturo Brachetti e composta da 13 eccellenti professionisti - direttori artistici, registi e impresari da tutto il mondo - tra i quali lo storico consulente artistico del Festival Internazionale del circo di Monte-Carlo Alain Frère, il direttore casting del Cirque Du Soleil Pavel Kotov, il direttore di scena del Moulin Rouge Thierry Outrilla, il direttore artistico di Rossgoscirk e dell’Idol World Festival Of Circus Art di Mosca Elena Petrikova, il direttore artistico del Festival Mondial Du Cirque De Demain Pascal Jacob e il direttore del Cirque d’Hiver di Parigi Joseph Bouglione.

Altri premi

La giuria ha assegnato anche due Salieri d’Argento e cinque Salieri di Bronzo. I due argenti sono andati al russo Victor Krachinov e al Duo Hoop, composto dalla statunitense Caitilin Tomson-Moylan e dal canadese Spencer Craig.

Victor Krachinov si è esibito in un numero di giocoleria sulle note del Barbiere di Siviglia di Gioacchino Rossini, della Toccata e Fuga in Re Minore di Joan Sebastian Bach e del Chiaro di Luna di Ludwig Van Beethoveen.

Il Duo Hoop in una esibizione di cerchio aereo sulle note sognanti del brano “Nuvole bianche” di Ludovico Einaudi.

I cinque Salieri di Bronzo sono stati assegnati a:

  • Sarah Togni, Italia, esibizione di ruota Cyr su musica di Antonio Vivaldi;
  • Giulia e Mattia, Giulia Serra e Mattia Rossi Ruggeri, Italia, esibizione di mano a mano con musica dal vivo del violinista Virtuoso Artale sulle note della “Danza degli spiriti beati” di Christoph Willibald Gluck;
  • Man's Word, Sergij Vankevych, Andrii Chepelovskii, Oleg Glushenko e Nikita Bida, Ucraina, esibizione di volteggio a terra sulla musica dei Carmina Burana di Carl Orff;
  • Joao Godinho, Portogallo, esibizione di trapezio aereo su musica di Havasi Balazs;
  • Nirio Rodriguez Tejeda, Cuba, esibizione di verticalismo su musiche di Ludwig Van Beethoven.

La Giuria Stampa, presieduta dallo scrittore e giornalista Roberto Bianchin, ha assegnato il Premio della Critica al Duo Hoop.

Tutti gli artisti premiati daranno vita allo spettacolo finale di lunedì 27 settembre, alle ore 20 al Teatro Salieri, al quale parteciperanno come special guest anche i ballerini solisti dell’Arena di Verona Elisa Cipriani e Luca Condello con una loro creazione inedita dal duetto “Qui dove scherza l’Aura” per violino, estratta dall’opera “Axur re d’Ormus” (1788) di Antonio Salieri, con l’accompagnamento di Virtuoso Artale che ne ha rivisitato la melodia.

Nel corso della serata verranno assegnati anche i premi speciali attribuiti da enti e associazioni, tra i quali il “Music & Circus” che, sotto la direzione della musicologa Elena Biggi Parodi, una delle più importanti studiose dell’opera di Salieri, premierà il miglior sposalizio tra musica classica e arti circensi.

10 foto Sfoglia la gallery

(foto copertina: Irene Barbiero)