Cultura

Aperitivi musicali, arriva la 13esima edizione

Per l'occasione sarà presente il conosciuto "Trio del Garda" che si esibirà.

Aperitivi musicali, arriva la 13esima edizione
Cultura Garda, 04 Gennaio 2020 ore 17:35

Aperitivi musicali, arriva la 13esima edizione.

Aperitivi musicali, arriva la 13esima edizione

E' giunta alla sua 13esima edizione la manifestazione "Aperitivi musicali" che si svolgerà domenica 12 gennaio alle 17.30 in località Sandrà e nello specifico in via S. Martino 4. Per l'occasione sarà presente il "Trio del Garda" che è composto da Mauro Scappini al flàuto, Bruno Righetti al clarinetto e Eros Roselli alla  chitarra

Il programma

Il programma della serata prevede: G. Rossini Ouverture da “La gazza ladra”, Johannes Brahms Danza ungherese n. 6, Mauro Scappini Sonata, Eros Roselli Divertimento n. 1, Pietro Morlacchi Il pastore svizzero, Astor Piazzolla Oblivion e Libertango, Eros Roselli Pasticcio n. 1.

Il Trio del Garda si è costituito nel 2006 con l'obiettivo di valorizzare e ampliare il repertorio per un organico strumentale piuttosto desueto, sfruttando proprie trascrizioni di brani provenienti da diversi generi musicali e promuovendo la produzione di composizioni originali. Oltre ad una consistente attività concertistica, ha già al proprio attivo tre incisioni discografiche. Comprende il flautista Mauro Scappini vincitore nel 1980 del prestigioso Concorso Flautistico “F. Cilea” di Palmi e nello stesso anno di Primo Flauto nell’Orchestra dell’Angelicum di Milano (ora Milano Classica). Ha collaborato con il Teatro alla Scala, la Filarmonica della Scala, l’Orchestra dei Pomeriggi Musicali, Milano Classica. Ha tenuto recitals e concerti con orchestre in tutta Italia, Europa, Paesi dell’Est e Stati Uniti, riscuotendo ovunque consensi da parte di pubblico e critica. Diplomato in flauto antico “traversiere” nel 1999 presso il Conservatorio di Musica di Verona è docente di Flauto presso il Conservatorio di Brescia. Il clarinettista Bruno Righetti vincitore del Concorso di Stresa, dell’audizione per l’orchestra dell’Arena di Verona, per l’Orchestra “O. R. T.” di Firenze e per l’orchestra del “Teatro di San Carlo” di Napoli con la quale ha collaborato fino all’ottobre 2003. Ha
suonato sotto la direzione dei migliori direttori, tra cui Giuseppe Sinopoli, Lorin Maazel, Georges Pretres, Gary Bertini, Rudolf Barshai, Gustav Kuhn, Daniel Oren, che hanno espresso nei suoi confronti apprezzamenti pubblici. È titolare della cattedra di Clarinetto al Conservatorio di Verona. Ed infine il chitarrista Eros Roselli, segnalatosi con premi e riconoscimenti ufficiali ottenuti ai concorsi “F. Sor” di Roma, Concorso di Savona, Premio Fundaciòn Guerrero di Madrid, “M. Canals” di Barcellona. Laureato in sociologia all'Università di Trento con una tesi sulla musica contemporanea, insegna chitarra al Conservatorio di Musica di Udine. Ha assunto diversi incarichi istituzionali in passato, compreso quello di Direttore di Conservatorio. L’esperienza così acquisita l’ha portato a scrivere due libri sul sistema dell’alta formazione musicale.