Cultura

Athos Faccincani la mostra a Peschiera è un successo e viene riproposta

La nuova inaugurazione sarà domenica 31 marzo alle 10 nella cornice della Palazzina Storica.

Athos Faccincani la mostra a Peschiera è un successo e viene riproposta
Cultura Garda, 28 Marzo 2019 ore 10:52

Athos Faccincani la mostra a Peschiera è un successo e viene riproposta. La nuova inaugurazione sarà domenica 31 marzo alle 10 nella cornice della Palazzina Storica.

Athos Faccincani la mostra a Peschiera è un successo e viene riproposta

E' terminata il 5 marzo scorso ma, per volere di tutti, dall'amministrazione, ai visitatori, allo stesso artista, verrà riproposta. Si tratta della mostra delle opere del maestro Athos Faccincani, nativo di Peschiera: "La primavera di quest’anno mi sta portando un regalo che mai avrei pensato. Al mio paese Peschiera del Garda, in 35 anni sono tornato con cuore e anima forse 4 volte, con pudore perché la mia interiorità mi portava sempre nei ricordi del passato, in quello che era stato per me molto difficile. Da parte del pubblico è sempre stato sentito questo riserbo e quindi, nelle 4 mostre che ho fatto, è sempre intervenuto in modo fantastico. Un pubblico, in modo particolare i miei concittadini, che mi ha sempre dimostrato immenso affetto ed amore. Forse lo ha anche fatto perché sempre sentiva che questo suo figlio si ritirava nella solitudine della campagna per poi andare ad inaugurare e mostrare i suoi lavori in giro per il mondo" spiega il maestro.

7 foto Sfoglia la gallery

"Tante persone, dovevo farne un'altra"

"In questa mostra è avvenuto un fatto straordinario, più che tutte le altre volte... migliaia di persone - spiega ancora Faccincani - La mostra era programmata per circa 20 giorni. L’ultimo giorno, il 5 marzo, mai mi sarei aspettato quello che è successo: un sogno, tanta gente, quasi quanta il giorno dell’inaugurazione, decine e decine di persone correvano a vedere la mostra. Come da programma si è chiusa la sera alle 19.30, ma proprio in quel momento ho percepito che i collezionisti e la gente comune volevano ancora riuscire a vedere i miei lavori. È stata una sensazione incredibile, una sensazione che mai avevo provato. Mi sono soffermato a guardare queste persone che ancora non volevano uscire e le loro vibrazioni, come diceva Richard Bach, mi hanno fatto provare un grande amore non solo per la mia pittura, ma anche per la mia anima. Io che non partecipo mai alla chiusura delle mie esposizioni, per fortuna in quel momento ho sentito il bisogno di regalare del mio tempo. Ho provato un sogno, un sogno ad occhi aperti. Bisognava rimanere oppure ritornare in fretta e, parlando con l’assessore alla Cultura Elisa Ciminelli e il sindaco Maria Orietta Gaiulli, tutti insieme abbiamo voluto accontentare questo profondo desiderio, che è un desiderio che non viene solo dai miei concittadini, ma anche da molta altra gente che è venuta e che quando saprà di questo, verrà anche da molto lontano. Quindi il 31 marzo alle ore 10 riapriamo i battenti alla Palazzina Storica" conclude.