Appuntamento

Coldiretti sabato 31 ottobre celebra la 70esima Giornata Provinciale del Ringraziamento

I cesti dei prodotti locali che verranno consegnati al Vescovo durante l’Offertorio, per tramite suo, saranno destinati verso chi ne ha bisogno.

Coldiretti sabato 31 ottobre celebra la 70esima Giornata Provinciale del Ringraziamento
Verona Città, 28 Ottobre 2020 ore 18:17

Si svolgerà sabato 31 ottobre 2020 la Giornata del Ringraziamento provinciale organizzata da Coldiretti Verona.

Sarà a numero chiuso

Per questioni di sicurezza, quest’anno la tradizionale ricorrenza sarà celebrata con la S. Messa officiata in Cattedrale dal Vescovo, Mons. Giuseppe Zenti, alle 18.30 a numero chiuso e senza la benedizione delle macchine agricole. Sarà possibile seguire la S. Messa in diretta sul sito.

Rendere grazie al raccolto

La Giornata del Ringraziamento è festeggiata dal 1951 dalla Coldiretti in tutta Italia per rendere grazie del raccolto dei campi e per chiedere la benedizione sulla nuova annata. Daniele Salvagno, presidente di Coldiretti Verona ha affermato:

“Sarà una cerimonia semplice a cui parteciperanno i presidenti di Coldiretti delle varie sezioni e alcuni rappresentanti degli imprenditori agricoli. E’ una tradizione significativa per il settore agricolo che con l’occasione ricorda il suo forte impegno nell’economia, il suo ruolo nella società e nella tutela dell’ambiente. La tecnologia ci viene incontro dando la possibilità a chi non potrà partecipare di seguire da casa o su internet la celebrazione della S. Messa, nella speranza di riunirci in festa l’anno prossimo”.

Già durante il lockdown di primavera, Coldiretti Verona aveva messo a disposizione molti prodotti per le famiglie bisognose. Anche in questa occasione non mancherà un gesto di sensibilità verso i meno fortunati, dato che i cesti dei prodotti locali che verranno consegnati al Vescovo durante l’Offertorio, per tramite suo, saranno destinati verso chi ne ha bisogno.

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità