Menu
Cerca
Verona

Dante 2021: disponibile il trailer del viaggio tra le vie di Verona di Santamaria e Barra

‘La Verona di Dante’ e il suo trailer rientrano nel progetto Dante a Verona 1321-2021, le celebrazioni per i 700 anni dalla morte del Sommo Poeta.

Dante 2021: disponibile il trailer del viaggio tra le vie di Verona di Santamaria e Barra
Cultura Verona Città, 13 Gennaio 2021 ore 18:54

In un minuto e mezzo, un concentrato di Verona, di Dante e di una curiosa caccia al tesoro. Con le immagini più belle del docu-viaggio interpretato da Claudio Santamaria e Francesca Barra tra le vie scaligere.

Il trailer

Il trailer del video ‘La Verona di Dante’ da oggi è disponibile per tutti coloro che in pochi secondi vogliono pregustarsi il viaggio sulle tracce lasciate dal Sommo Poeta nella città che ha ispirato il Paradiso. E poi, collegarsi a Youtube e vedere la versione integrale del documentario, curato dal registra Fabrizio Arcuri, che rimarrà disponibile fino a fine gennaio sul canale del Comune di Verona. O sulla pagina Facebook dell’Altro Teatro e sui canali social di Fondazione Atlantide – Teatro Stabile di Verona. Il trailer è disponibile a questo link. Bastano pochi minuti per scaricarlo.

‘La Verona di Dante’ e il suo trailer rientrano nel progetto Dante a Verona 1321-2021, le celebrazioni per i 700 anni dalla morte del Sommo Poeta. Il programma degli eventi è realizzato dal Comune di Verona, assessorato alla Cultura, insieme a istituzioni, associazioni culturali e realtà teatrali veronesi.

Racconto per immagini

Ne ‘La Verona di Dante’ Barra, come una novella Beatrice, accompagna gli spettatori all’interno di un racconto per immagini a partire da un testo originale composto appositamente per l’occasione dalla scrittrice veneziana Ginevra Lamberti, vincitrice del Premio Mondello 2020 con il romanzo Perché comincio dalla fine (Marsilio). Le musiche originali sono di Giulio Ragno Favero mentre la parte video è curata da Colofur Mind. Il compito di evocare l’universo dantesco è affidato alla voce inconfondibile di Claudio Santamaria, volto simbolo del nuovo cinema italiano, già vincitore nel 2016 del David di Donatello come miglior attore protagonista nel film Lo chiamavano Jeeg Robot. L’attore intervalla il racconto declamando brani tratti dalla Divina Commedia e dalla ricca produzione dantesca.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli