Menu
Cerca
Verona

Estate Teatrale Veronese una 73esima edizione con un cartellone di eccellenza

Numerosi i nomi degli artisti di spessore presenti nel calendario.

Estate Teatrale Veronese una 73esima edizione con un cartellone di eccellenza
Cultura Verona Città, 03 Giugno 2021 ore 15:09

Un ricco programma per la 73esima edizione dell’Estate Teatrale Veronese.

Estate Teatrale Veronese

E' tutto pronto per la 73esima edizione dell'Estate Teatrale Veronese che prederà il via dal 20 giugno al 18 settembre 2021 con un ricco programma di teatro, danza e musica. Calendario che il sindaco di Verona, Federico Sboarina, ha definito come "di eccellenza" che conferma Verona un punto di riferimento nel panorama culturale nazionale.

Nata nel 1948 per volontà del Comune di Verona per rendere omaggio a William Shakespeare e sottolineare il legame fra il drammaturgo e la città scaligera, presente non solo in Romeo e Giulietta ma anche ne "La Bisbetica domata" e "I due gentiluomini di Verona", l'Estate Teatrale Veronese, realizzata direttamente dal Comune di Verona – Assessorato alla Cultura con il sostegno del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e della Regione Veneto con la collaborazione di Arteven, si conferma quest’announ appuntamento imprescindibile nel panorama culturale nazionale.

Al Teatro Romano, sede storica del festival e luogo della ripartenza per lo spettacolo Veneto, che accoglierà prime nazionali e coproduzioni, si aggiungono il Chiostro di Santa Eufemia e, per la prima volta, Museo Maffeiano e Tomba di Giulietta, due ulteriori suggestive location.

Diverso rapporto tra palco e platea

Carlo Mangolini, direttore artistico dell'Estate Teatrale Veronese, ha presentato il programma in sala Arazzi dove ha affermato:

"L’eccezionalità del momento fa del cartellone 2021, come era accaduto già nel 2020, un unicum. Un programma che non potrà essere paragonato a nient’altro, per il grande impegno che ci abbiamo messo nel farlo ma anche per le condizioni senza precedenti nelle quali siamo chiamati a realizzarlo. Perché questo presente inedito, completamente da reinventare, ci chiede di costruire pratiche di teatro nuove, nella relazione tra l’uomo-attore e l’uomo-spettatore. Ci obbliga a ripensare un’arte che deve armarsi di semplicità e immediatezza, che deve essere più leggera nelle dimensioni per meglio mutare, meglio adattarsi al mondo che ci aspetta. Ci siamo dovuti adeguare a nuove disposizioni, a un diverso rapporto tra palco e platea, ma per farlo non abbiamo abdicato alla qualità, anzi abbiamo chiesto ai diversi artisti coinvolti, attori, danzatori e musicisti, di essere nostri sodali e compagni di strada, accettando la sfida di trasformare i limiti in opportunità".

Il primo cittadino, Federico Sboarina ha sottolineato:

“Questo se si potesse dire è un evento straordinariamente straordinario, quando è stato creato non c’era nulla, non c’era la contezza di poter fare qualcosa, ci vuole coraggio per farlo. Ci siamo preparati per la ripartenza, dev’essere sottolineato che è stato fatto qualcosa di incredibile nell’incertezza. C’è un cartellone di eccellenza invece, prosa, poesia, musica, danza, la cultura a 360 gradi che riparte da qua. Abbiamo una doppia fortuna che nessuno ha: abbiamo il teatro più grande al mondo che è l’Arena e abbiamo il Teatro Romano. In un momento come questo dobbiamo restituire quello che qualcuno ci ha dato, dobbiamo fare in modo che tutto riparta da qua. Ripartirà l’Arena, unico teatro che può contenere 6mila persone. Verona è la prima città in Italia per biglietti veduti negli spettacoli, abbiamo dei grandi teatri e il nostro compito è fare in modo che si svolgano dei contenuti di altissimo livello. Quest’anno, l’estate 2021 assume un significato particolare e importante”.

Il calendario

Per la prosa:

  • L’Amleto
    Paolo Rossi
    2-3 luglio ore 21.00
  • Sogno di una notte di mezza estate
    Giorgio Sangati | Teatro Stabile del Veneto
    8-9 luglio ore 21.00
  • The mistery of Hamlet
    Filippo Nigro | Fabrizio Arcuri
    12 luglio ore 21.00
  • Le allegre comari di Windsor
    Serena Sinigaglia
    20 luglio ore 21.00
  • Otello dalla parte di Cassio
    Alessandro Preziosi
    27 luglio ore 21.00
  • Il teatro comico
    Giulio Scarpati
    24 agosto alle ore 21.00
  • Gli uccelli un’utopia
    Mitmacher Teatro con la partecipazione straordinaria di Paolo Calabresi
    27 agosto ore 21.00
  • Ifigenia #Generazionesacrificio
    Silvia Masotti e Camilla Zorzi con la partecipazione straordinaria di Anagoor
    1 settembre ore 21.00
  • Resurrexit Cassandra
    Sonia Bergamasco | Jan Fabre
    7-8 settembre ore 21.00
  • Aulularia
    Ettore Bassi | Plautus Festival
    9-10 settembre ore 21.00

Per la danza:

  • Soiree Russes
    Compagnia Daniele Cipriani
    30 luglio ore 21.00
  • Fight or flight
    Chiara Frigo
    30 agosto ore 21.00
  • Bayadère Il regno delle ombre
    Nuovo BallettO di ToscanA | Michele Di Stefano
    5 agosto ore 21.00
  • Graces
    Silvia Gribaudi
    7 agosto ore 21.00
  • Coppelia
    Ersiliadanza | Laura Corradi
    10 agosto ore 21.00
  • Boomerang gli illusionisti della danza
    RBR Dance Company Illusionistheatre
    12 agosto ore 21.00

Per la musica:

  • Stefano Bollani -Piano Variations on Jesus Christ Superstar
    Verona Jazz
    20 giugno ore 21.00
  • Raphael Gualazzi
    Verona Jazz
    23 giugno ore 21.00
  • Antonella Ruggiero
    Rumors Festival
    25 giugno ore 21.00
  • La rappresentante di lista
    Rumors Festival
    26 giugno ore 21.00
  • Extraliscio
    Rumors Festival
    28 giugno ore 21.00
  • Giovanni Lindo Ferretti
    Rumors Festival
    29 giugno ore 21.00
  • Paolo Fresu Heroes: omaggio a David Bowie
    Verona Jazz
    30 giugno ore 21.00
  • Budapest Mav Symphony Orchestra Alessandro Preziosi
    Dante a Verona 1321/2021
    16 luglio ore 21.00

Ulteriori informazioni si possono trovare sul sito