Appuntamento

Festival Scienza Verona “Rievoluzione” 2021, think tank per stimolare il dialogo e il confronto

Manca poco alla seconda edizione, in versione digitale in risposta alle disposizioni anti-Covid.

Festival Scienza Verona “Rievoluzione” 2021,  think tank per stimolare il dialogo e il confronto
Cultura Verona Città, 11 Febbraio 2021 ore 12:01

Associazione Festival della Scienza di Verona, in co-organizzazione con Cooperativa Sociale Galileo Onlus, svela i contenuti e i protagonisti di RiEvoluzione, in programma dal 12 al 21 marzo 2021 disponibili gratuitamente.

Festival Scienza Verona “Rievoluzione” 2021

La presentazione del programma avviene in concomitanza della celebrazione della “Giornata mondiale delle ragazze e delle donne nella scienza”, istituita per l’11 febbraio dalle Nazioni Unite per promuovere la piena ed equa partecipazione delle donne nelle scienze.

Una scelta non casuale e in linea con l’obiettivo 5 dell’Agenda ONU 2030 dedicato alla parità di genere. Il team stesso di questa edizione del Festival, salvo alcune eccezioni, è totalmente al femminile. Un gruppo formato da professioniste che con competenza, determinazione ed entusiasmo vuole mostrare che raggiungere una reale parità di genere, anche negli ambiti scientifici è non solo giusto ma necessario.
Perchè a volte guardare la realtà con sguardo nuovo può fare la differenza. Le scienziate Doudna e Charpentier hanno osservato con occhi nuovi qualcosa che stava lì da milioni di anni e ne hanno fatto una rivoluzione, scoprendo il Crispr, il "taglia e cuci" del Dna, e venendo insignite del Nobel 2020 per la Chimica. "Speriamo che questa notizia mandi un messaggio positivo alle ragazze che vogliono intraprendere il cammino della scienza e dimostri che anche le donne, con la loro ricerca, possono avere un grande impatto" così hanno commentato le scienziate.

Ambizioso progetto di tessere una rete fra enti

Festival Scienza Verona nasce dall’idea di alcune giovani imprenditrici che hanno unito le loro passioni e competenze portando nella città scaligera le grandi tematiche scientifiche già nel 2019 con Oltre la Luna, la prima edizione del Festival che ha ospitato come testimonial l’astronauta Umberto Guidoni.

Quest’anno, insieme all’evento, parte l’ambizioso progetto di tessere una rete fra enti, aziende locali e nazionali dove stimolare il confronto in molteplici occasioni ed eventi in programma non solo a marzo, ma anche nella prossima primavera, dove esperti di materie scientifiche, rappresentanti del mondo industriale, delle istituzioni e enti di ricerca potranno dialogare con un pubblico eterogeneo.

Cosa aspettarsi da RiEvoluzione?

Il Festival Scienza Verona si evolve: sarà un think tank, un vero serbatoio di idee per stimolare il dialogo e il confronto, divulgando le discipline c.d. STEAM (Science, Technology, Engineering, Art, Mathematics) in relazione ai 17 obiettivi ONU di sviluppo sostenibile. Caterina Lorenzetti Co-Founder e direttrice del Festival Scienza Verona ribadisce:

“Vogliamo mostrare che la Scienza non è solo sapienza fine a se stessa ma strumento imprescindibile per le future generazioni da dover padroneggiare. Oggi più che mai, ci siamo resi conto di quanto fondamentale sia applicare criteri scientifici anche nel dibattito pubblico, non solo per la crisi pandemica ma per tutte le principali emergenze mondiali, dalla crisi climatica ad un progresso tecnologico sostenibile. E’ necessario quindi dare maggiore spazio al dibattito scientifico anche attraverso eventi e luoghi come il nostro Festival, invitando e rendendo merito a chi si occupa delle diverse branche della Scienza trasferendo e divulgando tematiche scientifiche, ma raggiungendo, anche attraverso strumenti online, un vasto pubblico”.

Calendario di alto profilo scientifico

Il ricco programma è frutto delle numerose proposte pervenute da tutta Italia in risposta alla Call for Proposal lanciata dal Festival nel novembre 2020 e selezionate sotto la supervisione del Comitato Scientifico coordinato dal Prof. Roberto Giacobazzi, ordinario presso il Dipartimento di Informatica dell'Università degli Studi di Verona.

Grazie inoltre alla collaborazione con i prestigiosi patrocinatori e partner del progetto, la manifestazione offrirà un calendario di alto profilo scientifico, ma declinato anche per un pubblico non specialistico attraverso webinar, laboratori e talk sia didattici che divulgativi rivolti ai giovani, alle famiglie, agli appassionati e curiosi di scienza, e a tutti coloro gravitino attorno al mondo della scuola e dell’università. Anche l’Istituto nazionale di astrofisica-Inaf ha aderito, insieme ad altri importanti patrocinatori, con diversi contributi al progetto del Festival Scienza Verona.

L'inaugurazione a marzo

RiEvoluzione si aprirà con l'inaugurazione da parte del Comitato scientifico e delle Istituzioni nel pomeriggio del 12 marzo 2021 proseguendo con interventi sul ruolo delle Donne nella Scienza.

In calendario vi saranno giornate dedicate ai temi della divulgazione scientifica, dell’ educazione e formazione sia per le scuole che per le università, dell’ innovazione delle aziende partner coinvolte. Inoltre saranno proposti talk scientifici e divulgativi e tavole rotonde per un pubblico adulto, i laboratori didattici on line che potranno essere seguiti dalle scuole in diretta, offrendo attività extra didattiche che causa covid19 non possono essere fatte in presenza. Chiuderà la sessione la giornata dedicata a Terra-Mare e Cambiamento climatico il 21 Marzo.

Il Festival cercherà di mostrare che anche quando l’Uomo vuole spingersi oltre i limiti, il progresso scientifico deve sempre essere rivolto a rendere l’esistenza umana in equilibrio con l’ambiente circostante. Rivoluzione ed evoluzione, coniugati insieme. RiEvoluzione 2021 coglie l'eredità dell’edizione 2019 “Oltre La Luna” che ha celebrato i progressi tecnologici dopo 50 anni dal traguardo del primo allunaggio, mostrando fino a dove l’Uomo sia capace di spingersi e dove lo porterà la rinnovata corsa allo spazio che vede l'Italia impegnata in prima fila con il progetto Artemis.