Appuntamenti

Fondazione Arena e Funivia Malcesine-Monte Baldo riportano l’Opera in alta quota

Insieme rinnovano la collaborazione storica per rispondere alle difficoltà del 2020 nel segno della grande Musica e ripropongono i due eventi cancellati ad agosto.

Fondazione Arena e Funivia Malcesine-Monte Baldo riportano l’Opera in alta quota
Verona Città, 18 Settembre 2020 ore 18:13

A distanza di poche settimane dalla conclusione del Festival d’estate 2020 all’Arena di Verona, con l’innovativo palco centrale e un repertorio che fra tradizione e innovazione ha richiamato un numeroso pubblico, i complessi artistici areniani portano l’Opera in alta quota grazie alla proficua collaborazione con la Funivia Malcesine-Monte Baldo.

Recuperare le date

I concerti, inizialmente previsti il 28 e 29 agosto 2020 e annullati per le sfavorevoli condizioni meteo, a grande richiesta sono stati riprogrammati nei pomeriggi di venerdì 18 e sabato 19 settembre 2020, sempre alle ore 14. “Con l’Arena sul Monte Baldo” è infatti un appuntamento atteso da curiosi e appassionati che desiderano godere di un connubio davvero unico di musica e natura: dal 2004 richiama un pubblico di provenienza internazionale, rilanciando l’offerta artistica dell’Arena di Verona presso nuove platee e consolidando il legame con il lago di Garda in particolare e con tutto il territorio, di cui Fondazione Arena e Funivia sono protagonisti assoluti per il turismo, l’economia e la cultura.

La 14esima edizione

L’iniziativa giunge quest’anno alla sua quattordicesima edizione, proseguendo un percorso che ha coinvolto negli anni gruppi strumentali, ballo e solisti di prestigio ma soprattutto il Coro, che torna protagonista dei due eventi con la direzione del suo maestro Vito Lombardi, e Patrizia Quarta al pianoforte. Il programma offre una selezione di grandi classici e nuovi brani dall’ampio repertorio dell’edizione straordinaria del Festival in corso, con lo sguardo rivolto all’anno prossimo: i verdiani Il Trovatore, Ernani, Macbeth, I due Foscari, Otello ma anche Rossini, Puccini, Mascagni. Proprio la sua Cavalleria rusticana (il nuovo spettacolo che inaugurerà il Festival 2021) sarà confrontata con una rarità assoluta: la stessa Cavalleria con la musica di Monleone, mai ascoltata a Verona e, all’epoca, al centro di un clamoroso caso mediatico che coinvolse Verga, Mascagni e diversi editori. Non può mancare ovviamente il gran finale con il trionfo dell’Atto II di Aida. Pier Giorgio Schena, Presidente della Funivia di Malcesine Monte Baldo ha spiegato:

“Quest’anno l’evento assume un sapore del tutto particolare, quasi di sfida, nei confronti di una pandemia che ha colpito in modo significativo la nostra società e il nostro modo di vivere. Vogliamo continuare a vivere, riprendere i nostri ritmi favorendo ancora una volta e con sempre maggior forza quel gioco di squadra in cui crediamo fermamente per promuovere i nostri territori oggi così duramente colpiti”.

Ua corrnice suggestiva

Il Sovrintendente e Direttore Artistico Cecilia Gasdia ha spiegato:

“Essere riusciti a realizzare questi eventi è per tutti noi motivo di grande orgoglio. Al termine del Festival areniano costellato di successi e in attesa di riprendere la programmazione al Teatro Filarmonico, siamo felici di essere riusciti a programmare nuovamente questo appuntamento così atteso grazie alla storica collaborazione con le Funivie. Ci auguriamo che il potere della Musica, unito ad una cornice così bella e suggestiva, possa regalare a tutti coloro che assisteranno ai concerti un messaggio di pace e di speranza per il futuro”.

Il 18 e il 19 settembre 2020 i concerti, ad ingresso gratuito, saranno ospitati in una cornice nuova e altamente suggestiva, la Località Tratto Spino (1.760 m. di quota): saranno naturalmente rispettate tutte le disposizioni di sicurezza previste per gli eventi pubblici.

Stante emergenza COVID19, si consiglia vivamente l’acquisto dei biglietti online ed è ASSOLUTAMENTE necessario prenotare l’orario di salita in funivia essendo i posti disponibili esclusivamente riservati ai prenotati.

Top news
Turismo 2020
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità