Verona

“Il villaggio del Carnevale”, presentata la terza edizione

Si svolgerà dal 18 al 24 febbraio 2020 in piazza San Zeno, che è il cuore del Carnevale.

“Il villaggio del Carnevale”, presentata la terza edizione
Verona Città, 13 Febbraio 2020 ore 15:33

“Il villaggio del Carnevale” torna ad animare Piazza San Zeno.

“Il villaggio del Carnevale”, presentata la terza edizione

“Il Villaggio del Carnevale” cresce con l’obiettivo di coinvolgere i veronesi e non solo, in uno degli appuntamenti più significativi dell’anno, il “Bacanal del Gnoco”. Dal 18 al 24 febbraio 2020 in piazza San Zeno, che è il cuore del Carnevale, si alterneranno momenti di musica, intrattenimento e spettacolo: una settimana all’insegna della condivisione, del divertimento e della solidarietà. Saranno allestiti all’interno della piazza diversi stand gastronomici della tradizione veronese con la partecipazione di Migross e, tra i piatti protagonisti, gli immancabili gnocchi realizzati da ABEO con la collaborazione del Pastificio Rana. I proventi saranno destinati ai progetti sostenuti dall’associazione. In piazza San Zeno anche tre punti bar, un truck hospitality, dove sarà possibile incontrare i personaggi protagonisti degli show e infine un’area coperta per “gustare” gli eventi anche in caso di mal tempo.

Ricco il calendario

Un fitto calendario di eventi che ha tra gli obiettivi quello di avvicinare le nuove generazioni al Carnevale che affonda le sue radici ormai 490 anni fa. Il Villaggio del Carnevale, organizzato dal Comitato del Bacanal, aprirà tutte le sere a partire dalle 18 con selezionati dj set.

Martedì 18 febbraio 2020 a inaugurare la manifestazione salirà sul palco una delle band più amate di Verona “Alberto Salaorni & Al-B band”; mercoledì 19 febbraio, l’animazione della serata universitaria sarà affidata alla nuova emittente “Radio Wow”.
Giovedì 20 febbraio 2020 alle 20, lo sport veronese sarà protagonista, grazie alla presenza dei calciatori gialloblù per “Hellas Verona By Night”.
Venerdì 21 febbraio 2020 si festeggia il 490esimo “Venardi Gnocolar” e, per l’occasione, il Villaggio di Carnevale aprirà le porte dalle ore 12 in attesa dell’arrivo della sfilata allegorica con il Papà del Gnoco. Testimonial di eccezione della giornata sarà l’attore e musicista Jerry Calà. La serata di festa proseguirà con lo show di dj ANS di Radio Bruno.
Sabato 22 febbraio 2020 il Villaggio aprirà dalle 12 con i piatti della tradizione e, dalle 16, è in programma l’animazione per i più piccoli con Radio Bruno per proseguire poi con il concerto di Rudy Smaila presentato da Showgroup.
Domenica 23 febbraio 2020, il Villaggio aprirà alle 12. Alle 14, 100 cavalieri provenienti da tutta Italia parteciperanno alla rievocazione storica della cavalcata di Tommaso da Vico che, partendo dall’Arsenale, arriverà in piazza San Zeno. La giornata del Villaggio proseguirà con la presenza della mascotte di Gardaland Prezzemolo And Friends. Dalle 19 dj set per arrivare a festeggiare la serata con “Company in action” con Radio Company.
A conclusione di questa ricca kermesse carnevalesca, lunedì 24 febbraio il Villaggio apre alle 18 con l’immancabile dj che ci porterà fino alle 21 per la performance dei Sangue Blues e il loro rhythm’n’blues.

Una grande manifestazione

Il ricco programma è stato presentato oggi, giovedì 13 febbraio 2020 in Sala Arazzi di Palazzo Barbieri è stato presentato ufficialmente “Il Villaggio del Carnevale”. Erano presenti alla conferenza stampa: Filippo Rando assessore con delega al Tempo libero e manifestazioni, Edi Maria Neri assessore con delega al Patrimonio, Valerio Corradi presidente del Bacanal del Gnoco, Pietro Battistoni presidente ABEO Verona e Michele Pimazzoni 490esimo Papà del Gnoco.

L’assessore Filippo Rando ha affermato:

“Il Villaggio del Carnevale ha tutti gli ingredienti per essere una grande manifestazione ricca di divertimento, tradizione e solidarietà. Sarà una settimana all’insegna della condivisione, della musica per stare insieme a tutta la famiglia e festeggiare questo momento tra i più importanti e sentiti per la nostra città. Questo è frutto di una lunga collaborazione tra Valerio Corradi, presidente del Bacanal, e i suoi tanti volontari che si danno sempre un gran da fare per la riuscita di questo nostro Carnevale”.

La parola è passata poi al presidente del Bacanal Valerio Corradi che ha affermato:

“Si tratta della terza edizione di questo Villaggio, siamo partiti a piccoli passi, ma quest’anno per il 490esimo compleanno del Carnevale non potevamo che festeggiarlo nel migliore dei modi. Una manifestazione che dura una settimana con un calendario ricchissimo di eventi di musica, spettacoli e intrattenimento per tutta la famiglia. Ringrazio gli assessori Rando e Neri che ancora di più quest’anno ci hanno dato una mano per rendere questo nostro Villaggio più prestigioso. Il Villaggio nasce per aspettare il momento clou di questo nostro Carnevale ovvero il “Venardi Gnocolar”, creando un evento intorno al grande evento. Un appuntamento dedicato alla “veronesità” per i veronesi e per tutti quei turisti che ogni anno scelgono di trascorrere in città e condividere questa nostra importante manifestazione. Una delle cose che ci tengo a sottolineare è che quest’anno il Villaggio del Carnevale è riuscito a raccogliere attorno a sé diverse forze provenienti da molte aziende cittadine che hanno creduto in questo progetto e che con noi vogliono compiere il salto di qualità. Siamo convinti che il Carnevale di Verona abbia tutti gli elementi per compiere un vero slancio in avanti come altri grandi eventi nazionali. Tutto questo come sempre ha una finalità benefica. ABEO, infatti, ci accompagna in questo percorso da oltre 20 anni, è sempre rimasto al nostro fianco e noi facciamo lo stesso affidando a loro la realizzazione del piatto principe di questa nostra tradizione”

Il presidente ABEO di Verona, Pietro Battistoni ha concluso:

“ABEO da sempre affianca il lavoro del Comitato del Bacanal per questo nostro Carnevale e dal quale la nostra associazione ne trae davvero beneficio. Lo scorso anno i numeri sono stati davvero impressionanti nonostante qualche vincolo posto dal maltempo, quest’anno speriamo invece di avere più fortuna così i numeri potranno crescere ancor di più. L’anno scorso abbiamo cucinato circa sette quintali e mezzo di gnocchi e pensate a quante porzioni abbiamo distribuito in pochi giorni. Quest’anno abbiamo una settimana a disposizione e i numeri saranno grandiosi così ne beneficeranno le casse di ABEO. Ringrazio il Comitato per questo e per la grande opportunità di visibilità e sostegno che ci regala”.

Torna alla home

Video più visti
Foto più viste
Top news regionali
Il mondo che vorrei
Amici della neve