Cultura
Verona

Palazzo Maffei, ad aprile e maggio aperture straordinarie in occasione delle festività

Oltre 500 opere in un inedito dialogo tra le arti: dall'archeologia greco-romana alla storia artistica veronese, dalle avanguardie internazionali del novecento fino alla contemporaneità.

Palazzo Maffei, ad aprile e maggio aperture straordinarie in occasione delle festività
Cultura Verona Città, 13 Aprile 2022 ore 12:18

Dopo l'inaugurazione del secondo piano il 23 ottobre 2021 - e dopo due anni molto complicati a causa delle svariate chiusure dovute all'emergenza sanitaria - Palazzo Maffei Casa Museo apre al pubblico ogni weekend con tante novità e attività.

Palazzo Maffei, ad aprile e maggio aperture straordinarie

Nel mese di aprile e di maggio, in occasione delle festività, la collezione mette a disposizione dei visitatori alcune date straordinarie di apertura: il ponte delle vacanze pasquali, dal 15 al 18 aprile, l'anniversario della liberazione il 25 aprile ed il 1 maggio, festa dei lavoratori.

Sarà l'occasione, per tutti coloro che decidono di visitare la città scaligera in occasione dei ponti festivi, di scoprire la straordinaria collezione del Palazzo.

La Casa Museo in Piazza delle Erbe propone un percorso eclettico tra capolavori e curiosità d’arte, riuniti dal Cavaliere del Lavoro Luigi Carlon in sessant’anni di appassionato collezionismo.

Oltre 500 opere in un inedito dialogo tra le arti: dall'archeologia greco-romana alla storia artistica veronese, dalle avanguardie internazionali del novecento fino alla contemporaneità.

Un’esposizione dalla “doppia anima” tra antico e moderno, che propone inattesi cortocircuiti visivi in un intenso dialogo tra le arti: pittura, scultura, architettura e arti applicate, con disegni, libri antichi, avori, ceramiche, maioliche, argenti e pregiati mobili d’epoca. Ricco e significativo è il nucleo di pittura veronese dal XV al XIX secolo, compendio di storia dell’arte del territorio scaligero.

Spiccano capolavori che spaziano dal Futurismo italiano, alla Metafisica e al Surrealismo, ma anche alla pittura astratta della seconda metà del XX secolo: Boccioni, Balla, Severini, Picasso, de Chirico, Casorati, Morandi e poi Magritte, Max Ernst, Picasso, Duchamp Kandinsky, fino a Fontana, Manzoni, Burri, Tancredi, De Dominicis, per citare solo alcuni dei principali autori presenti nella collezione.

Infine, l’apertura ai protagonisti della scena contemporanea, anche con opere site specific come quelle di Chiara Dynys, Maurizio Nannucci e Daan Roosegaarde.

Le prossime aperture:

  • 9-10 aprile
  • 15-16-17-18 aprile
  • 23-24-25 aprile
  • 30 aprile
  • 30 aprile e 1 maggio

orari: 11.00 - 18.00 (ultimo ingresso ore 17.00)

4 foto Sfoglia la gallery
Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter