Economia

Atv bilancio 2018: passeggeri e ricavi in aumento

Con questo sono sei gli esercizi consecutivi chiusi dall'azienda con il segno positivo.

Atv bilancio 2018: passeggeri e ricavi in aumento
Economia Verona Città, 01 Agosto 2019 ore 22:48

Passeggeri in aumento, ricavi in crescita e utile che supera i 3 milioni: sono tutti positivi gli indicatori del bilancio 2018 di ATV,  approvato dall'Assemblea con i voti favorevoli dei soci Amt s.p.a. e FNM s.p.a. Una performance di assoluto rilievo dunque, in linea con il conto 2017, che permette di far salire a sei gli esercizi consecutivi chiusi da ATV con il segno positivo. Unanime la soddisfazione espressa ai vertici aziendali dai rappresentanti dei soci FNM e Amt, per un bilancio che conferma la competitività dell'Azienda e la capacità della sua struttura di creare valore, a vantaggio della compagine sociale e della comunità veronese.

Rinnovata la flotta degli autobus

Tra i dati salienti del bilancio, come si è detto, spicca innanzitutto il significativo risultato economico: il valore della produzione di 74,5 milioni e l'utile pari a 3,1 milioni testimoniano l'ottimo stato di salute dell'azienda, ulteriormente avvalorato dal massiccio impegno sul fronte degli investimenti compiuti per il miglioramento del servizio, come sottolinea il presidente Massimo Bettarello: "Nel 2018 abbiamo dato il primo forte impulso all'operazione di rinnovo della flotta dei nostri autobus mettendo in campo un investimento di 19 milioni, grazie anche al sostegno della Regione. Un impegno considerevole per una realtà come la nostra, che ha richiesto notevoli sacrifici, tuttavia l'upgrade del parco mezzi - entro la fine di quest'anno saranno 90 i nuovi autobus in strada - è assolutamente necessario per consentirci di migliorare le performance sotto tutti i punti di vista: in primo luogo quello ambientale, con la riduzione delle emissioni inquinanti, ma ne trae vantaggio anche la qualità del viaggio offerta al cliente grazie all'aumentata sicurezza e al maggiore comfort, e naturalmente l'attenzione per le categorie più deboli, che possono contare su mezzi a totale accessibilità. Investire sull'acquisto di autobus moderni è quindi essenziale per la soddisfazione di tutti i nostri stakeholder".

Sempre più veronesi utilizzano il trasporto pubblico

A confortare positivamente le scelte dei vertici ATV sono anche gli altri dati del bilancio 2018, che evidenziano come i miglioramenti del servizio siano stati ben percepiti dai cittadini. Lo dimostra il crescente utilizzo del trasporto pubblico da parte dei veronesi e l'aumento costante dei passeggeri trasportati. "Dal 2011 ad oggi - è l'analisi del direttore generale dell'Azienda, Stefano Zaninelli- il trend dei viaggiatori è in costante crescita: oggi trasportiamo quasi il 30 per cento di persone in più rispetto a otto anni fa e i dati del bilancio 2018 confermano questa tendenza: complessivamente i viaggiatori sono aumentati del 3,5% sia in ambito urbano che extraurbano, arrivando a quota 71,6 milioni. In crescita anche gli introiti delle vendite dirette di biglietti (+5,5%) e di abbonamenti (+3%), per un incremento complessivo di 1,3 milioni (+4,2%) rispetto al venduto nel 2017. Oltre all'impegno e la professionalità dimostrati dal personale ad ogni livello, determinanti per questo positivo risultato sono stati ancora una volta le azioni a contrasto dell'evasione, come il potenziamento dell'attività di verifiche ed il servizio di vendita dei biglietti da parte degli autisti, attività che generano benefici sia alle vendite a bordo che alle biglietterie".

Positivo il collegamento con il Lago di Garda

"Impatto molto positivo sui ricavi - continua il Direttore generale di ATV - ha fatto registrare anche quest'anno la rete dei collegamenti sul bacino del Lago di Garda: sono stati oltre 800 mila i passeggeri che tra maggio e ottobre hanno utilizzato le linee nell'area del Benaco. Abbiamo così contribuito a togliere dalle già affollate strade del Lago oltre 300 mila vetture private. A migliorare l'attrattività del nostro servizio per gli ospiti in soggiorno sul Basso Garda, ricordo l'introduzione del prolungamento della linea 479 da Peschiera fino a Valeggio e Borghetto, che ha avuto un buon riscontro da parte dell'utenza. Molto graditi anche i rinforzi prolungati per tutto il mese di ottobre, delle corse sulla direttrice Verona-Garda e Peschiera-Riva del Garda, operazione che ci ha permesso di superare le storiche criticità dovute alla sovrapposizione in questo periodo della clientela turistica con quella dei pendolari".