Fondi

Efficientamento energetico: un fondo da 500mila euro per i Comuni

Il fondo inserito in bilancio è destinato alla sostituzione delle caldaie a gasolio, o di quelle a gas o gpl installate da almeno 15 anni, con nuovi impianti alimentati a gas, gpl o biomassa.

Efficientamento energetico: un fondo da 500mila euro per i Comuni
Est Veronese, 09 Agosto 2020 ore 10:18

La Provincia di Verona ha stanziato 500mila euro per interventi di efficientamento energetico nei Comuni scaligeri.

Contributi

L’avviso per l’assegnazione dei contributi prevede un finanziamento fino al 100% dell’importo per un massimo di 25mila euro per ciascun Comune. Nel dettaglio, il fondo inserito in bilancio è destinato alla sostituzione delle caldaie a gasolio, o di quelle a gas o gpl installate da almeno 15 anni, con nuovi impianti alimentati a gas, gpl o biomassa.

Dove può essere usato

Il contributo potrà coprire: le spese di progettazione, direzione lavori e pratiche amministrative connesse; la fornitura e la posa in opera delle caldaie e di ogni altro componente necessario all’installazione; eventuali opere edili collegate e, infine, anche la dismissione, la rimozione o la messa in sicurezza e la bonifica dei vecchi serbatoi di combustibili.

Criteri di assegnazione

Le domande andranno presentate entro le ore 12 del 16 ottobre 2020. Nei criteri di assegnazione dei punteggi avranno, ad esempio, particolare rilevanza quegli interventi previsti negli asili nido e nelle scuole dell’infanzia. A parità di punti in graduatoria verrà data la precedenza ai Comuni con il minor numero di abitanti. Il Presidente della Provincia, Manuel Scalzotto ha affermato:

“Le misure dell’accordo di Bacino Padano per la riduzione delle emissioni inquinanti in atmosfera, prevedono ogni anno azioni a tutela della salute e dell’ambiente che talvolta hanno un impatto sulle attività dei cittadini e delle imprese. Con questo fondo forniamo un’ulteriore possibilità alle pubbliche amministrazioni di dare il buon esempio, migliorando l’efficientamento energetico dei propri edifici. È un contributo necessario soprattutto in un periodo in cui i Comuni devono far fronte alle minori entrate causate dall’emergenza Covid-19”.

Il problema dell’inquinamento

Come sottolinea il Consigliere Provinciale con delega all’Ambiente che ha proposto la misura:

“Il problema dell’inquinamento nell’atmosfera nella Pianura Padana ha tra le sue fonti le emissioni degli impianti di riscaldamento. Questo stanziamento è un aiuto concreto, con un occhio di riguardo per i piccoli Comuni che presentano maggiori difficoltà nel reperire fondi. La copertura del 100% della spesa fino a un massimo di 25mila euro rappresenta il costo medio degli impianti di questa tipologia. Voglio ricordare, infine, che abbiamo deciso di assegnare un punteggio più alto agli interventi nelle scuole, ritenendo doveroso dare la precedenza agli edifici frequentati dai bambini”.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità