Economia
Verona

Famiglie con bambini 0-3 anni, in arrivo il contributo della Regione: come presentare la domanda

Dalla Regione 600 mila per 36 Comuni della provincia veronese. Sostegno economico da 200 a 600 euro in base all’ISEE, a favore delle famiglie con bimbi piccoli.

Famiglie con bambini 0-3 anni, in arrivo il contributo della Regione: come presentare la domanda
Economia Verona Città, 29 Agosto 2022 ore 17:30

Bambini 0-3 anni, in arrivo il contributo regionale destinato alle famiglie che hanno frequentato i servizi all’infanzia riconosciuti dalla Regione Veneto.

Famiglie con bambini 0-3 anni, in arrivo il contributo della Regione

Dagli asili nido al progetto Tempo per la Famiglia, il contributo andrà a coprire le spese già effettuate dalle famiglie con una sorta di rimborso spesa una tantum compreso tra 200 e 600 euro.

Il contributo sarà assegnato in funzione all’ISEE e agli indicatori previsti dal Fattore Famiglia, la sperimentazione regionale che prevede interventi a sostengo della natalità e con parametri in grado di cogliere le molteplici dimensioni del bisogno. Tra queste, le famiglie numerose, genitori soli con figli a carico, presenza di disabilità all’interno del nucleo familiare, perdita del lavoro di uno dei genitori, presenza di figli gemelli.

Le domande vanno presentate dal 1° settembre al 15 ottobre seguendo le modalità indicate sul sito del Comune. Il contributo sarà concesso sulla base dell’ordine cronologico delle domande, da qui la necessità di informare la popolazione sull’importante opportunità.

I fondi a disposizione dell’Ambito veronese, che oltre al Comune di Verona comprende altri 35 Comuni della provincia veronese capofila, sono di circa 600mila euro.

Chi può farne richiesta

Possono quindi farne richiesta i nuclei familiari con un valore ISEE non superiore a euro 20 mila (che sarà poi rideterminato in 15mila euro con l’applicazione del Fattore Famiglia), il cui minore abbia frequentato un servizio per l’infanzia riconosciuto dalla Regione Veneto dal 1° settembre 2021, per almeno due mesi anche non consecutivi.

Il bando è stato presentato oggi in municipio dall’assessore alle Politiche educative e scolastiche.

“ll Fattore Famiglia – spiega l’assessore - pone l’attenzione sulle diverse forme di difficoltà presenti nei diversi nuclei familiari e garantisce un concreto aiuto economico a loro sostegno. I contributi verranno assegnati in ordine cronologico in base all’ordine di presentazione delle domande, perciò promuoveremo l’iniziativa in tutte le modalità possibili”.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter