Economia

Fusione Agsm-Aim, pronto accordo con la lombarda A2a

Vicinissima la nascita di una multiutility milionaria lombardo veneta.

Fusione Agsm-Aim, pronto accordo con la lombarda A2a
Economia Verona Città, 21 Dicembre 2019 ore 11:29

Fusione Agsm-Aim, pronto accordo con la lombarda A2a

A2a, la multiutility Milano-Brescia si appresta a creare un gruppo lombardo-veneto. Agsm Verona, Aim Vicenza e A2A hanno appunto sottoscritto una lettera di intenti per un percorso in esclusiva, che si concluderà entro il 30 giugno 2020. Allo studio una possibile partnership strategica con l'obiettivo di creare un unico player di riferimento in tutto il Triveneto.

La società detenuta dai Comuni di Milano e Brescia si muove dunque guardando a Est per dar vita a una nuova multiutility. L'idea alla quale si lavora è di una fusione fra Agsm e Aim, alla quale A2a apporterebbe alcuni asset come del resto ha fatto, per esempio, con Lgh, la utility del Sud della Lombardia.

La società Agsm-Aim vedrà i due comuni veneti, attuali azionisti, mantenere insieme una quota di maggioranza. Con Agsm e Aim comunque A2a ha già avuto modo di collaborare per conquistare la trevigiana Ascopiave, tuttavia poi finita fra le braccia di Hera, l'azienda bolognese già presente ancor più a Est, a Trieste.