Economia

Iscrizioni alle Scuole dell’Infanzia Comunali al via il 17 gennaio

Ammessi alla frequenza solo i bambini che hanno ottemperato agli obblighi vaccinali.

Iscrizioni alle Scuole dell’Infanzia Comunali al via il 17 gennaio
Economia Verona Città, 07 Gennaio 2020 ore 16:19

Iscrizioni alle Scuole dell’Infanzia Comunali al via il 17 gennaio.

Iscrizioni alle Scuole dell’Infanzia Comunali al via il 17 gennaio

I bambini nati nel periodo compreso tra il 1° gennaio 2015 e il 31 dicembre 2017 a Verona possono iscriversi e per quelli nati dal 1° gennaio 2018 al 30 aprile 2018, verrà redatta una graduatoria distinta per ogni singola scuola. In conformità a quanto previsto dalla C.M. prot. n. 22994 del 13/11/2019, le relative domande saranno prese in considerazione dopo l’esaurimento delle liste d’attesa dei nati entro il 31/12/2017, in presenza di posti disponibili, non prima del compimento del 30° mese, se raggiunta la piena autonomia nelle condotte di base (deambulazione, controllo sfinterico, alimentazione e uso dei servizi igienici) e comunque previa valutazione del corpo docente in considerazione degli aspetti pedagogico-educativi del gruppo già frequentante.

Requisiti obbligatori per la presentazione della domanda

Possono essere accolte solo le domande dei bambini il cui nucleo familiare risulti in regola con i pagamenti delle rette relative a tutti i servizi scolastici già usufruiti.

Documenti necessari per la compilazione della domanda
• documento di riconoscimento in corso di validità e, nel caso di cittadini extracomunitari, permesso di soggiorno o richiesta di soggiorno del genitore o tutore che presenta la domanda;
• codici fiscali dei genitori e del bambino.

Come presentare la domanda di iscrizione

1) per poter accedere alla compilazione del modulo si deve essere in possesso delle credenziali SPID o delle credenziali del Comune di Verona tramite registrazione allo “Sportello Zero”
2) per la compilazione della domanda di iscrizione clicca qui link attivo dal 17 al 31 gennaio 2020. La data di presentazione non costituisce motivo di precedenza.
Attenzione: Possono essere scelte fino ad un massimo di tre scuole tenuto conto che l’ammissione, così come l’eventuale rinuncia alla scuola assegnata, comporta l’automatica decadenza dalle graduatorie delle altre scuole scelte.

Requisiti obbligatori per la frequenza

Verificata sempre la regolarità dei pagamenti delle rette scolastiche, possono essere ammessi alla frequenza solo i bambini che hanno ottemperato agli obblighi vaccinali previsti dalla legge 119/2017. La vaccinazione è obbligatoria salvo i casi di esonero (per chi si è immunizzato naturalmente), omissione o differimento (per chi si trova in particolari condizioni cliniche).

Criteri d’ammissione
In conformità a quanto stabilito dalla Delibera di Giunta del 20/12/2019, per ogni scuola viene redatta una graduatoria secondo il punteggio ottenuto in base ai requisiti di seguito elencati che devono sussistere alla data di presentazione della domanda:

punti 20 ai bambini che siano residenti anagraficamente nel territorio del Comune di Verona o ai bambini in fase di adozione, a cui viene attribuito il punteggio di residenza dei genitori adottanti;
punti 10 ai bambini che siano residenti anagraficamente nel territorio, definito "bacino d'utenza", in cui è ubicata la Scuola dell'Infanzia richiesta, dove per territorio si intende quello riportato nella planimetria agli atti del Settore Istruzione e visualizzabile sul sito del Comune di Verona
punti 75 ai bambini, residenti nel comune di Verona, con fratelli che frequentano la Scuola dell'Infanzia richiesta e che continueranno a frequentarla anche per l'a.s. 2020/2021. Tale punteggio può essere attribuito una sola volta;
punti 2 ai bambini con fratelli che hanno frequentato una delle scuole richieste nei tre anni precedenti l’anno scolastico 2020/2021: il punteggio sarà attribuito solo per la scuola dell’infanzia frequentata;
punti 2 ai bambini con fratelli frequentanti asili nido o scuole primarie nello stesso bacino d’utenza della scuola scelta: tale punteggio può essere attribuito per un solo fratello e per singola scuola;
punti 2 ai bambini con nonni residenti nel bacino d’utenza della scuola scelta: tale punteggio può essere attribuito una sola volta e per ogni singola scuola e solo se la residenza dei nonni non è nello stesso bacino d’utenza di quella del bambino;
punti 20 ai bambini figli di personale delle Forze di polizia ad ordinamento civile e militare nonché personale delle Forze armate, ed appartenenti ai relativi ministeri in fase di trasferimento nel Comune di Verona in quanto sono parificati ai residenti nel Comune di Verona; il punteggio relativo al bacino d’utenza (punti 10) verrà attribuito per la prima scuola scelta;
punti 35 ai bambini con unico genitore o tutore (genitore rimasto vedovo, unico genitore per mancato riconoscimento da parte dell'altro, separati/divorziati con attribuzione della potestà genitoriale in via esclusiva); vengono parificati a tale categoria i bambini appartenenti a nucleo familiare monoparentale, in quanto figli di genitore detenuto in struttura carceraria o ospitato in strutture residenziali protette, in entrambi i casi per l’intero anno scolastico;
punti 5 ai bambini di cui almeno un genitore, o entrambi, svolgano l'attività lavorativa nel territorio definito “bacino di utenza”, dove è ubicata la Scuola dell'Infanzia richiesta. Tale punteggio può essere attribuito una sola volta e sempre che non sia stato attribuito quello relativo alla residenza nel bacino d’utenza;
punti 5 ai bambini provenienti dagli asili nido a gestione diretta del Comune di Verona o dai posti in convenzione con il Comune di Verona negli asili nido privati;
punti 10 ai bambini in situazione di disabilità certificata dagli organi competenti; nonostante l’attribuzione di tale punteggio, l’assegnazione alla scuola scelta/individuata, avverrà compatibilmente con la disponibilità dei posti in relazione alla singola struttura e al numero dei bambini certificati già frequentanti, secondo quanto previsto dalla normativa vigente;
punti 10 ai bambini a protezione sociale documentata dai Servizi Sociali del Comune di Verona, in base ad una apposita intesa tra i Servizi Sociali ed Educativi interessati.

Criteri di precedenza 

A parità di punteggio la precedenza sarà accordata in ordine secondo i seguenti criteri:

• bambini con unico genitore o tutore (genitore rimasto vedovo, unico genitore per mancato riconoscimento da parte dell'altro, separati/divorziati con attribuzione della potestà genitoriale in via esclusiva); vengono parificati a tale categoria i bambini appartenenti a nucleo familiare monoparentale, in quanto figli di genitore detenuto in struttura carceraria o ospitato in strutture residenziali protette, in entrambi i casi per l’intero anno scolastico;
• i bambini in situazione di disabilità certificata dagli organi competenti. Tale precedenza potrà essere accordata compatibilmente con la disponibilità di posti in relazione alla singola struttura e al numero dei bambini certificati già frequentanti, secondo quando previsto dalla normativa vigente;
• i bambini a protezione sociale documentata dai servizi sociali del Comune di Verona;
• i bambini nel cui nucleo familiare siano presenti soggetti diversamente abili certificati dagli organi competenti;
• ai fratelli che facciano entrambi richiesta di iscrizione alla stessa scuola per l’a.s. 2020/2021;
• i bambini maggiori di età.