Menu
Cerca

La scuola Ariosto di Verona vince il concorso sulla sostenibilità ambientale

Alla primaria un premio da 700 euro; seconde, a pari merito, Maggi e Messedaglia.

La scuola Ariosto di Verona vince il concorso sulla sostenibilità ambientale
Economia Verona Città, 17 Aprile 2019 ore 17:07

La scuola Ariosto di Verona vince il concorso sulla sostenibilità ambientale. Alla primaria un premio da 700 euro; seconde, a pari merito, Maggi e Messedaglia.

La scuola Ariosto di Verona vince il concorso sulla sostenibilità ambientale

E’ la scuola primaria Ariosto la vincitrice dell’edizione 2019 del Concorso “E.A.S.E. Una Scuola Sostenibile”. All’iniziativa, promossa dall’Ecosportello della Direzione Ambiente con il sostegno di AGSM, AMIA, Acque Veronesi e Coldiretti, hanno partecipato 30 scuole cittadine, con circa 3.885 bambini impegnati nel corso dell’anno scolastico in progetti finalizzati al miglioramento dei comportamenti in materia di ambiente e all’utilizzo responsabile dei beni comuni. Nella classifica finale sono state ammesse 18 delle scuole partecipanti.

Una borsa da 700 euro

La Scuola primaria Ariosto, che si è aggiudicata il primo posto grazie alla creazione di un progetto che ha coinvolto tutti e cinque i temi delle “Miglia” (mobilità sostenibile, risparmio energetico, rifiuti, acqua e natura) riceverà un premio di 700 euro. Al secondo posto, a pari merito, si sono classificate le scuole primarie Maggi e Messedaglia. Al terzo posto, le scuole De Amicis e Solinas. Quarto posto, a pari merito, per le scuole primarie Dorigo, 6 Maggio 1848, Giovanni Pascoli Poiano, Carducci e Provolo. Infine, al quinto posto, la scuola “A. Forti”. Le restanti scuole partecipanti, Milani, Le Risorgive, Barbarani, Manzoni, San Giuseppe, Seghetti e Cesari, riceveranno un premio di partecipazione. Presente alla premiazione, svoltasi questa mattina, la presidente della commissione temporanea Arsenale.

Iniziativa per sensibilizzare sulle risorse del pianeta

L’iniziativa intende offrire, ai bambini ma anche agli adulti, un’opportunità per riflettere e comprendere quanto la sorte del pianeta sia legata alla disponibilità di risorse naturali. I lavori hanno l’obiettivo di suggerire quali comportamenti quotidiani adottare per il rispetto del territorio e dell’ambiente. Quest’anno inoltre, per la prima volta, i ragazzi delle classi terze, quarte e quinte sono stati coinvolti nella realizzazione di un gioco dell’oca incentrato sul tema dell’importanza delle regole della strada e della mobilità sostenibile. Tra i 72 lavori arrivati, una commissione appositamente nominata ha scelto come vincitrici, a pari merito, le scuole primarie Barbarani, Solinas e Ariosto, che riceveranno ciascuna un premio in denaro pari a 200 euro.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli