Menu
Cerca

I luoghi da visitare durante una vacanza in Sardegna in estate

I luoghi da visitare durante una vacanza in Sardegna in estate
Idee & Consigli 16 Aprile 2021 ore 07:00

Per una vacanza estiva indimenticabile la Sardegna rappresenta sicuramente la meta perfetta, i suoi colori, la sua purezza e la sua storia la rendono di fatto una delle regioni più belle e visitate dell’intera penisola. Non è un mistero infatti che ogni anno, migliaia e migliaia di turisti partono da ogni dove per trascorrere qualche giorno sulle coste di questo angolo di paradiso terrestre. È necessario precisare inoltre che, la Sardegna è la meta ideale non solo per coloro che adorano il mare turchese e le spiagge con sabbia bianca, ma anche per tutti coloro che hanno intenzione di immergersi nella natura, di toccare con le proprie mani strutture storiche e di conoscere le tradizioni di questa splendida isola. 

Prima di elencare i posti da visitare assolutamente durante la vacanza in Sardegna, è bene spendere qualche parola sui mezzi di trasporto che permettono di raggiungere la regione. Essendo un’isola sono sostanzialmente due: l’aereo o il traghetto, quest’ultimo mezzo è sicuramente quello maggiormente utilizzato. Se hai intenzione di prenotare un viaggio in traghetto in direzione Sardegna ma non hai tempo per recarti fisicamente nella biglietteria, acquista online il biglietto del traghetto Genova Palermo o di qualsiasi altra tratta direttamente dal tuo smartphone attraverso i siti dedicati. 

I luoghi da visitare durante la vacanza

Una delle tappe obbligatorie da fare se si ha intenzione di andare in vacanza in Sardegna è Cagliari, fondata dal figlio di Apollo su una serie di colli calcarei che ancora oggi identificano i suoi storici quartieri. Se si è appassionati di storia e di cultura, questo è il luogo adatto, la città infatti ha una storia millenaria, così come testimoniano i tantissimi siti archeologici e gli affascinanti immobili con stili architettonici che richiamano gli anni ormai passati. Una volta approdati a Cagliari è consigliabile visitare l’affascinante anfiteatro romano, la cattedrale creata in stile romanico-pisano, la porta di San Pancrazio e la cittadella dei musei. 

Sella del diavolo 

Anche la sella del diavolo è un posto molto affascinante da visitare assolutamente durante la vacanza in Sardegna. Secondo la storia, la cosiddetta sella del diavolo, fu creata da Lucifero in persona sul Golfo di Cagliari. Si tratta di un imponente promontorio calcareo che caratterizza tutto il golfo, intriso di un fascino misterioso che attira ogni anno migliaia e migliaia di turisti incuriositi dal nome e dalla storia di questa bellezza naturale. Se si ha intenzione di visitare tutte le sfumature della sella del diavolo, è consigliabile noleggiare una pagaia e circumnavigarlo nell’acqua turchese. 

Nora 

La città di Nora, fondata tantissimi anni fa dai Fenici, ha una grande rilevanza dal punto di vista storico. La città infatti ha avuto un ruolo fondamentale per l’economia dei fenici in virtù della sua posizione strategica (molto vicino al porto). Il suo sito archeologico è sicuramente il più importante della Sardegna. Qui è possibile vedere i resti di un teatro di origine romana, il santuario di Eshmun Esculapio, splendidi mosaici antichi, la Stele di Nora e molto altro ancora. 

La Grotta dei colombi 

La sella del diavolo non è l’unico luogo suggestivo della regione, anche la grotta dei colombi infatti, una misteriosa insenatura nella roccia, lo è. La leggenda narra infatti che Dais, uno dei protagonisti dei moti rivoluzionari della Sardegna, sia stato assassinato proprio qui e che ancora oggi il suo spirito si aggira in questo luogo macchiato dal sangue di un innocente. Anche in questo caso, è possibile visitare la grotta direttamente dal mare noleggiando un kayak. 

Laguna di Santa Gilla 

Tra i luoghi più belli di Cagliari non può non essere citata la laguna di Santa Gilla. Si tratta di un luogo incontaminato dove è possibile rilassarsi. In queste zone è possibile ammirare gli splendidi fenicotteri rosa e altre specie di animali molto rari.