Indignazione

Bufera bonus, Traguardi: “La Lega paga il prezzo di una politica con la bava alla bocca”

Ferrari e Trincanato sui candidati leghisti che hanno preso il bonus: "È ora di abbandonare la politica degli slogan per tornare a valutare nel merito politiche e candidati".

Bufera bonus, Traguardi: “La Lega paga il prezzo di una politica con la bava alla bocca”
Verona Città, 11 Agosto 2020 ore 17:19

Il consigliere comunale di Traguardi punta il dito contro la Lega.

La bufera sui bonus

La politica è in fermento sulla questione dello scandalo nazionale dei parlamentari che hanno chiesto il bonus di 600 euro. Tommaso Ferrari, consigliere comunale di Traguardi a Verona ha affermato:

“La polemica sul bonus mi appassiona poco e considero sempre pericolose le fiammate ‘anticasta’ che vedono in chi fa politica, ma magari non ne vive, solo un gruppo di profittatori e corrotti. Trovo però che questa sia l’ennesima lezione per una politica con la bava alla bocca, sempre pronta a mettere in piedi processi mediatici per colpire gli avversari, salvo poi passare irrimediabilmente dal banco dell’accusa a quello degli imputati.”

Non esiste il partito dei puri

Ferrari prosegue:

“Il partito dei puri non esiste, e di sicuro non è quello di chi è più veloce a puntare il dito per trovare il colpevole di turno. Perché i proclami e le dichiarazioni di principio, specie i più radicali, di fronte alle azioni si sciolgono come neve al sole. Dobbiamo tornare a valutare la politica e i suoi rappresentanti per ciò che fanno, per chi candidano, per come si comportano nella vita pubblica. Il resto, ancora una volta, è solo propaganda.

I veneti se ne ricorderanno…

Pietro Trincanato, presidente di Traguardi ha affermato:

“La Lega deve molta della sua recente fortuna sul nemico facile, sulla costruzione del caprio espiatorio, sulle macchine del fango ma alla prova dei fatti i suoi esponenti si trovano sempre più spesso a compiere quelle stesse azioni che, a parole, il partito condanna. E così il mito facile del buon governo si scioglie, anche da noi. Siamo sicuri che i veneti se ne ricorderanno il 20 di settembre“.

LEGGI ANCHE: Bonus Covid ai politici, Zaia avvia l’indagine interna: “Fuori i nomi o si rischia la sospensione”

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità