Politica

Elezioni comunali a Monteforte d'Alpone Andrea Savoia candidato sindaco

Sarà a capo della lista civica "Tradizione nel futuro" appoggiata anche da Fratelli d'Italia.

Elezioni comunali a Monteforte d'Alpone Andrea Savoia candidato sindaco
Politica Est Veronese, 09 Aprile 2019 ore 10:57

Elezioni comunali a Monteforte d'Alpone Andrea Savoia candidato sindaco. Sarà a capo della lista civica "Tradizione nel futuro" appoggiata anche da Fratelli d'Italia.

Elezioni comunali a Monteforte d'Alpone Andrea Savoia candidato sindaco

Alle elezioni amministrative del 26 maggio a Monteforte d’Alpone correrà anche la lista civica “Tradizione nel Futuro”, composta di persone nuove alla politica e da cittadini che si riconoscono nel partito di Giorgia Meloni, Fratelli d’Italia. Il logo della lista, che sarà presentato alla cittadinanza, unitamente a tutta la squadra, sabato 13 aprile alle 11, non conterrà nessun simbolo politico, "a sottolineare che per noi le elezioni comunali sono una competizione di natura territoriale, pur potendo vantare collegamenti a tutti i livelli, come il senatore Stefano Bertacco, l’onorevole Ciro Maschio, il consigliere regionale Massimo Giorgetti ecc." fanno sapere i promotori.

Savoia portabandiera

"La sede del comitato elettorale è in via Dante, di fronte alla pasticceria, e il nome del nostro candidato sindaco è il geometra Andrea Savoia, di Albaredo d’Adige" fanno sapere i membri della civica. Andrea Savoia, 49 anni, è sposato e padre di un figlio di 24 anni. "E’ una persona di indubbie capacità umane - spiegano - con molta competenza tecnica/amministrativa e non è iscritto a nessun partito politico. Lavora, da oltre 25 anni, come funzionario nel Comune di Verona e svolge anche l’attività di libero professionista. In passato ha ricoperto ruoli amministrativi nel Comune di Albaredo d’Adige. Conosce bene l’est Veronese, avendo svolto molti incarichi professionali, alcuni tuttora in essere, negli uffici tecnici nei comuni di Soave, di Caldiero, di Cazzano di Tramigna, di Colognola ai Colli, di Illasi, di Montecchia di Crosara, di San Giovanni Ilarione, di Roncà e alte realtà comunali limitrofe".

Le parole di Burti

"Come gruppo - spiega l'assessore ai Lavori pubblici e presidente del circolo di Fratelli d'Italia a Monteforte Luigi Burti - all’unanimità gli abbiamo chiesto la disponibilità a candidarsi a Monteforte d’Alpone perché la nostra comunità ha bisogno di persone nuove, competenti e che non siano compromesse col passato e/o abbiano scheletri nell’armadio. Siamo sicuri che saprà, assieme alla nuova squadra di governo, affrontare le responsabilità amministrative e i problemi del Comune con razionalità e senza condizionamenti. Dopo un’approfondita riflessione, spinto dall’intera squadra, ha accettato di candidarsi e di lanciare la sfida".

Quando Savoia voleva il monumento alla Repubblica di Venezia

Savoia era salito agli onori della cronaca quando aveva scritto al sindaco di Albaredo d’Adige per richiedere che venisse realizzato un monumento in ricordo della Repubblica di Venezia. Le motivazioni addotte erano le seguenti: “Perché rappresenta il simbolo della nostra identità di veneti e della storia del Veneto”, aggiungendo che “ricorderebbe, soprattutto alle nuove generazioni, che la storia di uno Stato non si limita alla sola contemporaneità”. Leggi qui il resto della notizia sul monumento.