Idee & Consigli

Perché il termine “professionale” è una qualità chiave dei siti web

Perché il termine “professionale” è una qualità chiave dei siti web
Idee & Consigli 24 Giugno 2022 ore 15:46

È pressoché impensabile, al giorno d’oggi, di gestire un’attività economica senza costruire un ecosistema comunicativo digitale, che a seconda degli obiettivi di business può fungere da vetrina per attrarre nuovi clienti e aumentare verso l’esterno la notorietà del brand, oppure diventare lo strumento centrale per monetizzare con successo l’attività imprenditoriale. In ogni caso, il primo passo da compiere è quello di creare un sito web professionale, che possa diventare un punto di contatto fondamentale con i futuri clienti, oltre che centrale per tutte le altre attività della strategia di comunicazione.

Internet ha completamente rivoluzionato il modo di fare impresa, rivelandosi uno strumento imprescindibile sia nei contesti più strutturati che in quelli dalla minor portata o in start up. Poter contare su un sito web è fondamentale per avere a disposizione uno strumento di lavoro che non rappresenti solo una semplice vetrina, ma una parte integrante dell’intero modello di business.

Le caratteristiche professionali per gestire in autonomia un sito professionale

Per gestire nel migliore dei modi l’ecosistema comunicativo di un brand c’è bisogno del lavoro sinergico di più figure professionali, che contribuiscono con un lavoro corale a massimizzare gli investimenti che l’impresa deciderà di mettere in campo per strutturare e alimentare la propria presenza online, nonostante l’aumento delle spese degli ultimi mesi. Come è facilmente immaginabile, la soluzione ideale sarebbe quella di rivolgersi a più risorse, oppure direttamente a un’agenzia di comunicazione che può prendere in carico tutta l’operatività interfacciandosi con un solo referente interno alla società.

Nel caso invece di una start up o di una realtà con un budget più contenuto, o magari con difficoltà dovute alla particolare situazione del mondo del lavoro, si può cercare sul mercato una risorsa che riesca a fornire sufficiente copertura professionale nelle diverse aree del mondo della comunicazione. Non è impossibile, ma è necessario operare la propria scelta con tutte le cautele del caso per non incappare in brutte sorprese. Quali sono le caratteristiche imprescindibili per creare e aggiornare con profitto un sito web professionale?

Copywriting e SEO: la forza delle parole e l’ottimizzazione per i motori di ricerca

Per mettere online un sito web è necessario innanzitutto creare un numero congruo di contenuti che vadano a popolare le diverse sezioni. Il lavoro però non finisce qui, perché un sito che voglia definirsi professionale deve continuare a investire sulla produzione di contenuti, in accordo con la strategia comunicativa definita rispetto agli obiettivi aziendali. È pertanto imprescindibile ricorrere, internamente o esternamente all’azienda, a una figura che abbia in sé nozioni di copywriting, con una buona dose di creatività e una preparazione tecnica che permetta di creare il giusto equilibrio tra le parole e la sintesi necessaria sul web.

Un livello ulteriore ma necessario per aumentare la propria visibilità sui motori di ricerca è quello legato al mondo SEO, ovvero della Search Engine Optimization. In questo caso il copywriting si fa più tecnico e grazie a una keyword strategy definita rispetto agli obiettivi del brand e a particolari tecniche di scrittura, i contenuti competono con quelli degli altri siti per scalare posizioni sulle pagine di ricerca.

Direzione artistica: l’importanza delle immagini

A stretto contatto con il copywriter c’è poi la figura del direttore artistico, che si occupa di realizzare illustrazioni grafiche e più in generale di trovare, adattare e integrare foto o immagini ai contenuti ospitati all’interno delle diverse sezioni del sito web. Nel caso non si possa contare su un professionista dedicato, si possono utilizzare numerosi strumenti di editing grafico disponibili sul web. Certo, la resa finale non sarà qualitativamente paragonabile, ma seguendo alcuni accorgimenti si può comunque provvedere a creare delle grafiche quantomeno corrette dal punto di vista dei formati per le pagine del sito.

Social media manager: il professionista dei social

Infine, ma non meno importante, è una figura che possa curare i profili social dell’azienda, lavorando con l’obiettivo di portare quante più persone possibili a conoscere il brand e ad arrivare sul sito web aziendale. Il lavoro del social media manager è complesso. Questo perché dovrà occuparsi di combinare testo e parte visiva, oltre a dover creare e monitorare le campagne pubblicitarie, gestendo il relativo budget.

Scegliere un sito professionale: elementi da valutare

Un sito professionale ben realizzato, dunque, fa decisamente la differenza quando si decide di fare un salto in avanti con l’impresa o l’attività commerciale. Innanzitutto, è uno dei biglietti da visita digitali più importanti, perché grazie al sito c’è la possibilità di raccontare molto del brand, a partire dalla qualità e dalla cura complessiva con cui lo stesso è stato realizzato.

Senza contare che grazie a un sito web abbiamo una possibilità in più per conoscere il pubblico di riferimento e individuare quelle che possono essere le ulteriori aree di espansione. Per esempio, monitorando attraverso dei programmi specifici di analisi le pagine più viste o il tempo di permanenza degli utenti su un determinato contenuto, possiamo avere degli spunti di notevole importanza per comprendere come evolvere efficacemente nella strategia. Più informazioni abbiamo sui clienti presenti e futuri, maggiori saranno le possibilità di adattare e migliorare l’offerta commerciale o dei servizi.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter