Idee & Consigli

Quando la ristrutturazione edilizia aiuta ad accrescere il valore di una casa

Quando la ristrutturazione edilizia aiuta ad accrescere il valore di una casa
Idee & Consigli 21 Agosto 2022 ore 07:00

La ristrutturazione edilizia può essere molto utile quando si ha intenzione di accrescere il valore di un immobile destinato a essere venduto. Ma quali sono gli aspetti su cui si deve intervenire? Nel novero delle prime verifiche da eseguire ci sono senza dubbio quelle che riguardano gli impianti di riscaldamento, idraulico ed elettrico. Per ognuno di questi deve essere garantita la massima efficienza, che viene attestata anche dalle certificazioni energetiche. Affinché il valore immobiliare possa essere accresciuto, è necessario fornire le pratiche edilizie che servono a certificare la ristrutturazione.

Anche gli impianti di climatizzazione e di sicurezza rivestono un ruolo fondamentale, in quanto contribuiscono a incrementare il comfort della casa, e di conseguenza il suo valore. Gli impianti di sicurezza sono indispensabili per vivere in tranquillità, non solo quando ci si trova dentro l’appartamento ma anche se si va via, magari per una vacanza. L’impianto di climatizzazione, d’altra parte, serve ad assicurare una temperatura ideale nel corso di tutto l’anno.

L’abbattimento delle barriere architettoniche è un ulteriore aspetto che può contribuire ad accrescere il valore di una casa. A tal proposito, ci si può rivolgere a Dove.it per ottenere una valutazione immobile online gratuita e avere un’idea generale di quanto si potrebbe ricavare dalla vendita della propria casa. Per altro, se si decide di provvedere a una ristrutturazione è possibile beneficiare di una detrazione del 50% fino a un massimo di spesa di 96mila euro per effetto del Bonus Ristrutturazioni. Questo tipo di incentivo mette a disposizione agevolazioni di carattere fiscale per tutte le tipologie di intervento che sono finalizzate a migliorare la sicurezza e l’estetica della casa, così come i consumi energetici.

Per ciò che concerne l’eliminazione delle barriere architettoniche, invece, sono previsti aiuti supplementari grazie alla legge n. 13 del 1989, che propone facilitazioni grazie a cui è possibile detrarre il 19% di tutta la spesa sostenuta dall’imposta lorda. Ancora, esistono sgravi fiscali grazie a cui si può beneficiare dell’IVA al 4% per l’acquisto di strumenti come miniascensori e pedane. Inoltre, è possibile detrarre dalle tasse fino al 36% della somma complessiva. Insomma, se si ha in mente di ristrutturare la propria casa per poterla rivendere a un prezzo più elevato, conviene prendere in considerazione anche le agevolazioni fiscali che sono previste per gli interventi di questo tipo, che garantiscono una convenienza economica ancora maggiore.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter