Idee & Consigli

Scritture di Lago 2021: i finalisti e la premiazione del 29 settembre

Scritture di Lago 2021: i finalisti e la premiazione del 29 settembre
Idee & Consigli 29 Settembre 2021 ore 07:08

Il lago, con le sue acque ricche di fascino, a volte abbracciato da verde vegetazione, a volte con delle rive sabbiose che invitano a stendersi al sole o a lasciarsi andare tra le acque placide. Il lago, che riflette il cielo, con delle increspature o del tutto calmo. Questi paesaggi hanno ispirato tantissimi scrittori e artisti e ancora oggi è protagonista indiscusso del prestigioso premio letterario Scritture di Lago, giunto alla sua seconda edizione.

Scritture di Lago 2021, racconti per la promozione del territorio e della letteratura

Anche quest’anno sono stati scelti i finalisti del prestigioso premio letterario Scritture di Lago, la cui premiazione avverrà il 29 settembre alle 18 a Como. L’evento sarà gratuito e aperto al pubblico, ovviamente su prenotazione, trovate i contatti su scritturedilago.it, è richiesto il green pass.

Ma chi sono gli autori delle opere che hanno conquistato la finale? Tra le tante pervenute, tutte incentrate sul lago che fa da sfondo alle vicende narrate, ne sono state selezionate 22, con due opere pari merito, che hanno guadagnato entrambe la finale.

Giunte numerose da tutta Italia, da nord a sud lungo tutto il territorio, coinvolgendo ben 100 autori, le opere consistono in racconti brevi che narrano vicende ambientate nel Lago di Como, il più utilizzato come sfondo, ma anche il Lago di Lugano, il Lago di Garda e il Lago Maggiore; ancora il Lago d’Orta, il Lago di Viverone, il Lago di Varese e Stresa e i territori circostanti quali Como, Lecco, Bellagio, Stresa, Porto Ceresio, il Verbano-Cusio-Ossola e tanti altri.

Gli scrittori, attraverso i loro racconti, danno risalto a quei territori di lago della fascia prealpina italiana e svizzera che, attraverso il premio letterario, vogliono essere promossi dal punto di vista turistico, raccontandone la bellezza e, al contempo, promuovendo la letteratura.

I finalisti

È giunto il momento di rivelare la rosa dei finalisti tra cui verranno scelti, la sera del 29 settembre, i vincitori: Stefano Bonsi, Rosa Cerrato, Mirko Campini, Elisa Contarini, Lura Coerezza, Sandra Dal Pra, Valina Donatoni, Mary Del Barba, Silvia Frego (Luppi), Silvana Ferraio, Barbara Girardi, Lisa Francesca Gobbi, Federica Lombardo, Alberto Pizzi, Rita Redaelli, Patrizia Rota, Elga Tazzara e Roberto Vaccari, Giorgio Maimone, Alessandro Mella, Andrea Parolini, Tomasz Perczyński.

A partecipare alla selezione sono stai autori provenienti dalla Campania, Lazio, Toscana, Liguria, Emilia Romagna, Sicilia, Friuli, ma soprattutto Lombardia, Piemonte e Veneto, che sono anche regioni patrocinanti e la Svizzera italiana, che fa parte della regione insubrica.

L’antologia dei racconti finalisti

Tutti i racconti finalisti verranno raccolti nella seconda edizione dell’opera antologica “Scritture di Lago” edita da Morellini e distribuita in tutto il territorio. Questa sarà un’ottima occasione per gli scrittori per far conoscere le loro opere e la loro arte, ma anche un importante mezzo di divulgazione per far conoscere il territorio, farlo amare e apprezzare.

La premiazione dei racconti editi

Non mancherà lo spazio per i racconti editi:

  • “L’acqua del lago non è mai dolce” di Giulia Caminito edito Bompiani;
  • “La memoria del lago” di Rosa Teruzzi edito Sonzogno;
  • “Nessuna parola dice di noi” di Gaia Manzini edito Bompiani;
  • “L’anno senza estate” di Bérénice Capatti edito Gabriele Capelli;
  • “Piperita” di Francesco Mila edito Fandango.

Oltre alle succitate premiazioni, sempre mercoledì 29 settembre, verrà assegnato il “Premio per la traduzione” che sarà destinato al protagonista selezionato dalla giuria di esperti composta dal presidente di Scritture di Lago Guido Stancanelli, dal giornalista del Corriere di Como Paolo Annoni, dal giornalista de La Provincia di Como Enrico Marletta, dalla scrittrice e vincitrice assoluta della prima edizione di Scritture di Lago Silvia Montemuro e da Ambretta Sampietro, curatrice e ideatrice di premi letterari.

All’interno dell’evento, quindi dalle ore 18:00, sarà anche presentata ufficialmente la raccolta antologica delle opere 2020 edita da Morellini editore, sempre nella Sala Bianca, saranno presenti alcuni autori.

La storia del premio letterario

Scritture di Lago nasce due anni, fa, nel 2020, per favorire la diffusione della lettura, ma anche per far conoscere e apprezzare le bellezze di un territorio ricco di fascino e di scorci da scoprire non solo da chi è appassionato del lago in genere e dell’area prealpina, ma anche da chi vuole avvicinarsi per la prima volta a questa straordinaria realtà fatta non solo di bellezze paesaggistiche, ma anche di cultura e gastronomia.

Gli organizzatori del premio Scritture di Lago sono l’associazione no profit Lario In, col supporto di Banca Generali Private, di Regio Insubrica e con i patrocini di Regione Lombardia – Il Consiglio, Regione Lombardia, Regione Piemonte, Regione Veneto, Comune di Como, Comune di Varese, Provincia di Como, Provincia di Varese, Confindustria Como, Confcommercio Como, Camera di Commercio di Como e Lecco, Camera di Commercio di Varese, Camera di Commercio di Biella e Vercelli – Novara – Verbano, Cusio, Ossola, FAI Lombardia, dell’associazione culturale La Gente di Lago.

Infine, bisogna menzionare il fatto che Scritture di Lago si avvale della preziosa opera del Comitato di Lettura composto da Monica Bellotti, Lorenzo Canali, Edoardo Ceriani, Enrico Marletta, Maria Elisa Gualandris, Luca Pellegatta, Ambretta Sampietro, Guido Stancanelli, Marina Leonesio, Debora Ferrari, Luca Traini, Francesca Pandolfi, Claudia Cattaneo, Marilena Lualdi, Manuela Lozza, Gli Sfogliati, ovvero le lettrici e i lettori dell’associazione culturale Le Sfogliatelle: Marco Tresca, Maria Luisa Nicoletta Eumei, Nicoletta Realini, Silvia Spinelli, Anna Zuccaro, Piera Eumei, Ivan Sergio Castellani, Graziella Battipede.

Da menzionare anche il grande lavoro della giuria degli “Editi” composta da Severino Colombo, giornalista del Corriere della Sera, Paola Pioppi, giornalista de Il Giorno e ideatrice del festival letterario “La passione per il delitto”; Sergio Roic, giornalista del Corriere del Ticino, di Extra e Scrittore, Glauco Peverelli, presidente di Parolario e librario e da Silvia Paparazzo di Banca Generali Private, e della giuria degli “Inediti” composta da Giorgio Bardaglio, giornalista e direttore di Bergamo tv, Carmen Giorgetti Cima, traduttrice, Andrea Di Gregorio, scrittore e traduttore; Chiara Milani, presidente del Centro Insubrico Ricerche etnostoriche, Mauro Rossi, giornalista del Corriere del Ticino e Grazia Rivolta di Banca Generali Private.