Idee & Consigli
Sponsorizzato

Verona, prime sirene di mercato: Silvestri e Zaccagni via a gennaio?

Verona, prime sirene di mercato: Silvestri e Zaccagni via a gennaio?
Idee & Consigli 02 Dicembre 2017 ore 07:09

Non manca ormai molto al mercato di gennaio e, come d’abitudine si inizia a parlare dei possibili trasferimenti, anche se in realtà in qualche caso si fa riferimento a degli accordi stretti all’inizio dell’anno, che poi diventano effetti ed esecutivi in estate.

Trasferimenti, almeno conclusi con una stretta di mano che possono cambiare le squadre a stagione in corso e che possono anche permettere di risollevare una stagione che non è iniziata nel migliore dei modi. Lo sanno alla perfezione tutti coloro che amano le scommesse sportive, che devono ogni volta tener conto di tanti dati e statistiche utili poi per scegliere la quota più vantaggiosa tra quelle che vengono proposte all’interno del palinsesto.

Certo, non è l’unico aspetto a cui bisogna prestare attenzione, dato che la scelta della piattaforma su cui creare un conto di gioco e iniziare a puntare necessita di alcune riflessioni. Prima di tutto, è fondamentale optare solo per portali che siano in grado di assicurare affidabilità e sicurezza. Proprio per questo motivo, il consiglio migliore da seguire è di dare un’occhiata su casinosicurionline.net, in maniera tale da individuare i portali che meglio rispondono alle proprie esigenze sotto ogni aspetto, scegliendo solamente i migliori casinò online legali presenti sul mercato italiano.

Il mercato in uscita del Verona

Come è stato messo in evidenza dalle indiscrezioni che sono circolate sui giornali di Verona negli ultimi giorni, l’Inter pare particolarmente interessata ad alcuni gioielli della formazione gialloblù. Il riferimento, in questo caso, è a due veri e propri pezzi da novanta della squadra allenata da Juric, ovvero Mattia Zaccagni e Marco Silvestri.

L’Hellas Verona, però, non ha alcuna fretta di sedersi al tavolo delle trattative. Anzi, il primo passo che la dirigenza veneta metterà in atto sarà quello di rinnovare il contratto di Zaccagni quantomeno di un altro anno. Attualmente, il calciatore è legato al Verona da un accordo fino al 2022: ebbene, quasi sicuramente verrà esteso fino all’estate del 2023, anche se si cercherà di arrivare fino al 2024.

Insomma, la strategia del Verona è quella di blindare Zaccagni e poi iniziare a parlare con gli altri club da una posizione molto più rafforzata. In questo modo, non ci sarà il rischio di svendere il calciatore e aspettare solo una buona offerta. Dal canto loro, invece, i nerazzurri vorrebbero velocizzare il tempo e hanno già trovato modo di formulare una prima offerta.

Le offerte dell’Inter

Per Zaccagni, infatti, l’Inter mette sul piatto il cartellino di Eddie Salcedo, che ha un contratto con i milanesi fino al 2024 e un valore di mercato che si aggira intorno ai 10 milioni di euro. Certo, è abbastanza facile intuire come la trattativa non verrà di sicuro completata a gennaio, ma potrebbe molto più facilmente andare in porto nell’estate del prossimo anno.

La dirigenza nerazzurra, qualora si dovesse tirare per le lunghe e arrivare in estate, potrebbe decidere di inserire nella trattativa anche il cartellino di Federico Dimarco. Valore di mercato, in questo caso, intorno a 4,5 milioni di euro. Non solo, dal momento che sul giocatore classe 1995 del Verona, l’Inter non è l’unica pretendente, ma ci sono anche Milan, Lazio e Napoli pronte all’assalto.

Per quanto riguarda il portiere Silvestri, l’Inter avrebbe intenzione di prenderlo per farne il vice di Samir Handanovic. La dirigenza gialloblù aveva legato il 29enne ad un contratto che è in scadenza il 30 giugno del 2022. In questo caso, il valore di mercato è pari all’incirca a 5-6 milioni di euro: i nerazzurri potrebbero scegliere di mettere sul piatto Ionut Radu, portiere classe 1997, sia in prestito che in cessione. Anche per quanto riguarda questa trattativa, però, difficilmente a gennaio si dovrebbe muovere qualcosa.