Bovolone

“La Casa dei Ragazzi”, servizio di aiuto compiti per bambini e ragazzi si propone in una nuova formula

De Santis: "A causa del Covid non era più possibile organizzarlo com’era fino all’anno scorso: ci sarebbe stato un alto rischio di avere un assembramento dei ragazzi e, quindi, di contagio reciproco".

“La Casa dei Ragazzi”, servizio di aiuto compiti per bambini e ragazzi si propone in una nuova formula
Legnago e bassa, 07 Ottobre 2020 ore 17:02

Un luogo sereno e un momento dove poter studiare aiutati da persone giovani e competenti: questa è “La Casa dei Ragazzi”, il servizio di aiuto compiti per i bambini e ragazzi delle scuole elementari, medie e superiori di Bovolone proposto quest’anno in una formula nuova.

Spazi adeguati

Un servizio importante per il paese. Emanuele De Santis, responsabile del progetto spiega:

Questo è un servizio che da molti anni aiuta gli alunni delle scuole medie nello studio delle materie scolastiche più difficili, il tutto secondo una logica di accoglienza e solidarietà. A causa del Covid non era più possibile organizzarlo com’era fino all’anno scorso: ci sarebbe stato un alto rischio di avere un assembramento dei ragazzi e, quindi, di contagio reciproco”.

Rimangono il nome e la qualità del servizio ma cambia chi lo propone: se negli anni passati era la Piccola Fraternità, quest’anno è l’associazione di Cultura Aperta odv a proseguire la proposta grazie all’aiuto dei centri contradali Casella e Caltrane, le quali hanno offerto spazi ampi e adeguati sia allo studio che al mantenimento di tutte le misure di prevenzione sanitaria.

Supportare gli studenti

De Santis aggiunge:

“I ragazzi saranno divisi in piccoli gruppi da 5 studenti seguiti da un educatore giovane e preparato anche sulle varie difficoltà o disturbi dell’apprendimento. I turni di studio, che dureranno un’ora e mezza, saranno due per pomeriggio: il primo dalle 15 alle 16:30 e il secondo dalle 16:30 alle 18. Quest’anno, date le molte richieste, abbiamo scelto di aprire il servizio anche i bambini delle elementari e delle superiori cercando di mantenere un costo accessibile per tutte le famiglie Un progetto non nuovo, quindi, ma capace di rinnovarsi e adattarsi alle nuove necessità. La Casa dei ragazzi è un’idea di molti anni fa nata per aiutare i ragazzi nelle loro necessità educative e scolastiche, il tutto secondo il sentimento della Carità Cristiana. Non potevamo permettere che questo servizio chiudesse per colpa delle preoccupazioni legate alla pandemia e al lavorare con i minori: lo continuiamo con coraggio e attenzione, sperando un giorno di riportarlo dove è stato pensato e organizzato da sempre”

Per informazioni e iscrizioni chiamare Anna (3472140399).

Top news
Turismo 2020
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità