Sport
Sport

Ciclismo su pista: Elia Viviani è campione del mondo nell'Elimination Race di Roubaix

Elia Viviani e Michele Scartezzini lasciano il segno anche in Francia e dimostrano di essere dei pistard mondiali.

Ciclismo su pista: Elia Viviani è campione del mondo nell'Elimination Race di Roubaix
Sport Legnago e bassa, 25 Ottobre 2021 ore 11:29

Due veronesi sono saliti sul podio ai Mondiali di Ciclismo su pista. Elia Viviani è campione del mondo nell'Elimination Race di Roubaix.

Ciclismo su pista

Elia Viviani porta di nuovo alto il nome di Vallese e dell'Italia diventando campione del mondo nell'Elimination Race di Roubaix ai Mondiali di Ciclismo su pista. Michele Scartezzini ha invece conquistato l'argento
nella Madison in coppia con Simone Consonni. Grande soddisfazione per il sindaco di Verona, Federico Sboarina che sui social si è congratulato con i veronesi.

I complimenti di Zaia

“Oggi è una giornata storica per i nostri ciclisti veronesi, protagonisti nelle ultime gare dei Mondiali su pista nel velodromo di Roubaix. Elia Viviani e Michele Scartezzini lasciano il segno anche in Francia e dimostrano di essere dei pistard mondiali”.

Lo afferma il presidente della Regione del Veneto, Luca Zaia, salutando le due medaglie vinte ai Mondiali di Ciclismo su Pista. Due Veneti, Elia di Vallese e Michele di Isola della Scala, salgono sul podio dopo due prove intense e regalano all’Italia altre due medaglie in questa rassegna iridata, che si chiude complessivamente con 10 titoli.

“Il nostro portabandiera alle Olimpiadi di Tokyo, Elia Viviani, ciclista che unisce potenza, concentrazione e strategia, conquista oggi il suo primo oro mondiale in pista nell’Eliminazione, la gara che ama di più e che più gli si addice – aggiunge il Governatore -. Ha ribaltato i pronostici anche lo sprinter veneto Michele Scartezzini, nonostante la caduta iniziale che poteva compromettere tutta la prova, che vince la Madison strappando l’argento in coppia con Simone Consonni, con il capitano Elia in panchina. Grazie ragazzi per questi successi, che dimostrano ancora una volta il vostro grande cuore per questo sport”.