Prealpi Master show, una beffa per Seminara

Il pilota scaligero si è visto costretto ad alzare bandiera bianca.

Prealpi Master show, una beffa per Seminara
Verona Città, 24 Dicembre 2019 ore 15:30

Prealpi Master show: una beffa per Seminara

In un contesto già difficile in partenza Dario Seminara, pur essendo il solo partente nella classe R1A, si è ritrovato a duellare con la dea bendata, quest’ultima alla fine vincitrice.

Il pilota scaligero, affiancato da Mattia Benedet sulla Suzuki Swift R1 Turbo di Baldon Rally, si è visto costretto ad alzare bandiera bianca quando al termine mancava una sola prova speciale.

Unico a presentarsi ai nastri di partenza, nella propria classe, lo scaligero improntava la propria partecipazione sul divertimento e sul raccogliere punti per il cammino nel Raceday Rally Terra.

Le luci della ribalta, al Sabato pomeriggio, erano tutte puntate sulla trazione anteriore del sodalizio vicentino, in virtù dell’inversione dell’ordine di partenza per il primo crono previsto.

Il portacolori di Rally Team scattava con il piede giusto, firmando la prestazione numero centodiciassette su centosessantatre, archiviando la prima giornata con positività.

Rispetto al 2018 questa edizione è stata difficilissima” – racconta Seminara – “per via delle continue piogge che hanno colpito la zona, proprio nel fine settimana della gara. Questo ha reso tutto difficile, quasi al limite del divertimento. Abbiamo avuto un’ottima apertura di gara, al Sabato, perchè la prima prova si disputava in ordine inverso. Grazie a questo è come se fossimo partiti con il numero uno, dietro ad un certo Latvala. Questo ci ha permesso di prendere confidenza con un terreno molto diverso rispetto a quello delle Marche, aiutandoci ancora di più rispetto alla sessione di shakedown. Sapevamo però che alla Domenica sarebbe stato tutto diverso perchè il fondo si sarebbe rovinato dal passaggio di tutti i concorrenti.”

Seminara costretto al ritiro

Alla Domenica mattina la situazione del fondo non migliorava ma Seminara riusciva comunque ad incrementare il proprio passo, sulla prima tornata della “Master Show”.

Il progressivo deterioramento del tracciato era alla base del sostanziale aumento di tempo, rispetto al passaggio precedente, prima che la sorte decidesse di porre la parola fine.

Abbiamo accusato il cedimento del radiatore” – aggiunge Seminara – “e ci dispiace molto, soprattutto per il team Baldon Rally che ci teneva a fare bene qui. Purtroppo può succedere.”

Uno stop che non toglie comunque il sorriso al veronese, il quale può godersi la meritata pausa natalizia da leader provvisorio del Raggruppamento I, nella serie Raceday Rally Terra.

Rimaniamo primi in campionato dopo due gare” – conclude Seminara – “e speriamo di trovare, in Toscana, nuovi avversari per ravvivare la lotta. Grazie a tutti i nostri partners, al team Baldon Rally ed alla scuderia Rally Team. Io e Mattia vi auguriamo un buon Natale ed un felice 2020.”

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità