Verona

Mura Festival celebra la giornata internazionale dello yoga

Verranno proposte delle lezioni di Yoga Vinyasa in diversi momenti della giornata, per permettere a quante più persone possibile di avvicinarsi a questa pratica che si sa essere un toccasana per il corpo e per la mente.

Mura Festival celebra la giornata internazionale dello yoga
Eventi Verona Città, 17 Giugno 2021 ore 14:41

Alla seconda edizione del Mura Festival, ideato e promosso dal Comune di Verona, nei quartieri di San Zeno, Veronetta, Borgo Trento e Torricelle, nel contesto della cinta magistrale, patrimonio dell’Unesco si celebra la Giornata Internazionale dello Yoga.

Mura Festival celebra lo yoga

Lunedì 21 giugno 2021, in concomitanza col solstizio d’estate, ecco che nella suggestiva cornice del Bastione di San Bernardino, nella giornata più lunga dell’anno, il Parco delle Mura verrà animato dall’alba al tramonto dai corsi di “Yoga al Parco” tenuti dall’insegnante Karin Cipriani in occasione della Giornata Internazionale dello Yoga.

Verranno proposte delle lezioni di Yoga Vinyasa in diversi momenti della giornata, per permettere a quante più persone possibile di avvicinarsi a questa pratica che si sa essere un toccasana per il corpo e per la mente.
Un’occasione per prendersi di cura di se stessi, all’aria aperta e a contatto con la natura, ma anche un’opportunità per riqualificare un’area, il Parco delle Mura, che per troppo tempo ha visto degrado e criminalità.

Sono previsti tre appuntamenti: dalle ore 7 alle 8 per cominciare la giornata con il piede giusto, dalle 13.30 alle 14.30 per ricaricare le energie e dalle 19.00 alle 20.00 per liberarsi dalle tensioni accumulate durante il giorno.

La curatrice della rassegna

Karin Cipriani, curatrice della rassegna “Yoga al Parco” a Mura Festival è un’insegnante di Yoga certificata di Yoga Alliance e ha iniziato il suo percorso nel 2017 in California, dove ha vissuto per quasi un anno. Tornata in Italia ha lasciato il suo lavoro d’ufficio per dedicarsi completamente allo Yoga e all’insegnamento di questa disciplina millenaria.

Il suo progetto “Yoga al Parco” è nato per riuscire ad avvicinare più persone possibile ad un percorso di salute e benessere attraverso lo Yoga Vinyasa, uno stile di yoga fluido e dinamico che grazie al controllo del respiro aiuta a riequilibrare corpo e mente alternando movimento e staticità. Grazie a questa disciplina si riesce a fermare le fluttuazioni della mente e a migliorare la tenuta e il controllo fisico e si può raggiungere maggior consapevolezza delle proprie emozioni, acquisendo degli strumenti utili anche per gestire lo stress della vita di tutti i giorni. Non sono necessarie particolari competenze, solo la voglia di stare bene con se stessi, all’aria aperta e a contatto con la natura.

3 foto Sfoglia la gallery