Menu
Cerca
Verona

Teatro Camploy riapre dopo 7 mesi con due spettacoli straordinari, Briani: “Segnale di speranza”

Il Camploy era stato chiuso a marzo 2020 con il primo lockdown.

Teatro Camploy riapre dopo 7 mesi con due spettacoli straordinari, Briani: “Segnale di speranza”
Eventi Verona Città, 17 Maggio 2021 ore 18:23

Le porte del Camploy si riaprono e i riflettori tornano a riaccendersi dopo 7 mesi di buio.

Teatro Camploy riapre dopo 7 mesi con due spettacoli straordinari

In attesa della stagione estiva al Teatro Romano, l’Amministrazione comunale dà un segnale di speranza e ripartenza alla città e al settore degli spettacoli dal vivo, programmando due serate straordinarie. Eventi ripresi dai cartelloni delle storiche rassegne L’Altro Teatro e Città del Jazz, sospese a causa della pandemia.

Sabato 22 maggio 2021, sul palcoscenico del Camploy “Callas” di Ersiliadanza. Mentre la settimana successiva, giovedì 27 maggio 2021, “Musical Songbook ed Emozioni Italiane” della Big Band Ritmo Sinfonica. Al momento entrambi gli spettacoli sono programmati alle ore 19.45, per consentire al pubblico di rientrare a casa prima del coprifuoco.

Capienza per 136 persone

Il teatro ospiterà 136 spettatori a serata, un terzo rispetto alla capienza massima di 389 posti, che dovranno rispettare tutte le misure antiCovid, e quindi distanziamento e mascherina obbligatoria. Il Camploy era stato chiuso a marzo 2020 con il primo lockdown. Dopo l’estate era stata riprogrammata la stagione autunnale e invernale, con il recupero degli spettacoli saltati. Cartellone che ha registrato il sold out di Macbettu, lo scorso 21 ottobre, rimasto l’unico spettacolo andato in scena in quanto, qualche giorno dopo, tutti i teatri hanno dovuto sospendere la loro attività in ottemperanza del Dpcm del 24 ottobre 2020.

E, questa mattina, lunedì 17 maggio 2021 a riaprire simbolicamente le porte del Camploy dopo mesi di chiusura, erano presenti l’assessore alla Cultura Francesca Briani e il direttore artistico degli spettacoli del Comune di Verona Carlo Mangolini. Insieme a loro anche Laura Corradi di Ersiliadanza, Paolo Girardi della Big Band Ritmo Sinfonica e Stephanie Ocean Ghizzoni, cantante e ospite della seconda serata. Briani ha spiegato:

“Finalmente riapriamo il nostro teatro, ovviamente in totale sicurezza. Queste due serate vogliono essere un messaggio di speranza, un modo per proiettarci alla stagione estiva con entusiasmo e rilanciare un intero settore, oltre che il sistema dello spettacolo cittadino. In questi mesi di sospensione della attività dal vivo non abbiamo mai smesso di lavorare per farci trovare pronti quando la disposizioni governative ci avessero consentito di riprendere, ed eccoci qua. Abbiamo voluto riaprire simbolicamente le porte del Teatro nel mese di maggio con due appuntamenti legati ad altrettante rassegne storiche”.

Mangolini ha concluso:

“Riprendiamo idealmente il rapporto con il pubblico, interrotto lo scorso ottobre, proprio là dove lo avevamo lasciato sospeso. E riattiviamo i due cartelloni che da sempre caratterizzano la programmazione del Teatro Camploy. Ora c’è davvero bisogno della presenza degli spettatori, ecco perché il mio augurio è che le persone ci seguano in questa nuova avventura, partecipando attivamente a due serate di spettacolo così importanti per tutti i lavoratori del settore e le persone coinvolte nella loro realizzazione”.

Gli spettacoli

Lo spettacolo di danza, realizzato in collaborazione con Arteven, presenterà un inedito ritratto della divina “Callas” coreografato da Laura Corradi. Un omaggio allo spirito indomito di una grande artista. Un viaggio per riflettere sul nostro essere atomi che si ricompongono continuamente. Un tentativo di dare forma all’idea che l’uomo sia fatto davvero della stessa sostanza dei sogni. I biglietti per lo spettacolo saranno in prevendita da domani sul sito www.boxofficelive.it o al Box Office di via Pallone. L’ingresso sarà ovviamente garantito a tutti gli abbonati della sezione danza de L’Altro Teatro 2019-2020, ricontattati in questi giorni.

La seconda serata, invece, sarà ad ingresso gratuito su prenotazione. Tutte le informazioni sulla pagina facebook della Big Band Ritmo Sinfonica. Diretto da Marco Pasetto, il concerto proporrà un repertorio con motivi della canzone italiana d’autore e pezzi dei musical più famosi. Sul palcoscenico la cantante Stephanie Ocean Ghizzoni e la voce recitante di Sandro Avesani.