Verona

L'inedito spettacolo benefico "Dantea" andrà in scena al Teatro Romano

Il ricavato delle serate sarà devoluto a sostegno di progetti benefici.

L'inedito spettacolo benefico "Dantea" andrà in scena al Teatro Romano
Spettacoli Verona Città, 17 Giugno 2021 ore 12:31

Al Teatro Romano, alle ore 21, il 17 e 18 luglio, in prima assoluta, va in scena l’inedito spettacolo "Dantea" di Alessandro Anderloni e Ensemble Terra Mater, promosso dalla Gaspari Foundation, con main partner Bper Banca e il patrocinio del Comune di Verona.

Inedito spettacolo benefico "Dantea"

La proposta artistica si inserisce nell’ampio calendario di appuntamenti realizzati a Verona in occasione dell’anniversario dantesco. Il ricavato delle serate sarà devoluto a sostegno di progetti benefici. L’evento è stato presentato dall’assessore alla Cultura Francesca Briani insieme all'imprenditore veronese Giuseppe Gaspari fondatore della Gaspari Foundation. Presenti Alessandro Anderloni e Tommaso Benciolini direttore artistico della Fondazione.

Lo spettacolo

Il testo di Anderloni fonde brani originali con ampie citazioni del Sommo Poeta, dalla Commedia alle opere meno frequentate come il Convivio, le Rime, le Epistole e la Questio de aqua et terra. Messe in dialogo con le musiche dell’Ensemble Terra Mater, che nascono dalla ricerca di materiale sonoro di matrice etnica e tradizionale, rivisitato in arrangiamenti originali che pongono in continua connessione passato e presente, vicino e lontano.

Nell’incontro con il testo, la musica esprime le proprie qualità evocative e sprigiona la sua potenza emotiva, dove le immagini poetiche e le voci degli strumenti si fondono. Vendita biglietti al Box Office di via Pallone, Filiali Unicredit e online - geticket.it.Briani ha spiegato:

“In onore del Sommo Poeta si è generata una ritrovata identità dantesca, che vorremmo non si spegnesse con la fine delle celebrazioni di quest’anno. Tante e coinvolgenti iniziative che, con la collaborazione di tutte le istituzioni coinvolte, puntiamo a far continuare anche in futuro, all’interno di una nuova proposta culturale dantesca. Tra queste il progetto teatrale proposto dalla Gaspari Foundation, che porta sul palco del Teatro Romano un mix di prosa e musica, con testi e regia di Alessandro Anderloni e le sonorità dell’Ensemble Terra Mater, composta da cinque giovani polistrumentisti”.

“Chi si occupa di cultura non può non celebrare questo importante anniversario dantesco – commenta Gaspari – e la Gaspari Foundation ha voluto essere presente con un evento straordinario, in linea con le finalità della fondazione, che sono la promozione delle arti, la valorizzazione delle giovani eccellenze musicali e la solidarietà verso le persone del territorio più bisognose. Il ricavato delle due serate sarà infatti devoluto a sostegno di progetti benefici”.

“Dantea è il sigillo di una rivelazione – spiega Anderloni –. Si cela nelle pieghe dei suoi testi la personalità, il carattere, le sfaccettature dell’anima di un uomo che ci appare, nonostante sette secoli di studio, misterioso e sfuggente”.

Interpreti

Alessandro Anderloni, autore, regista, attore, ha iniziato giovanissimo il suo percorso di drammaturgo scrivendo e mettendo in scena dagli anni Novanta ad oggi più di cinquanta testi teatrali originali. Dal 2018 conduce un progetto di teatrale dedicato a Dante, con la compagnia di persone detenute “Teatro del Montorio” nel Carcere di Verona, dove ha già portato in scena lo spettacolo Ne la città dolente e, in video, la narrazione Libertà va cercando. Ha creato e dirige il progetto “Dante Settecento” dedicato al settimo centenario dalla morte di Dante Alighieri nel 2021.

Ensemble Terra Mater, nato a Verona nel 2016, è composto da cinque giovani polistrumentisti, laureati e laureandi in diversi conservatori italiani. La sua attività musicale proviene dall’interesse per il patrimonio sonoro delle culture mediterranee e per il repertorio medioevale europeo. Nel corso degli anni l’Ensemble ha presentato il proprio progetto musicale in numerose città italiane, quali Mantova, Trento, Milano, Monza, Verona, Ancona, Napoli, Sciacca, Brescia, Trieste, Treviso, Genova e Bologna.