Tempo libero
Concorso

Tutto pronto per la nona edizione del "Verona International Piano Competition"

Saranno 35, su 66 iscritti, i giovani artisti partecipanti che hanno superato le preselezioni.

Tutto pronto per la nona edizione del "Verona International Piano Competition"
Tempo libero Verona Città, 04 Ottobre 2021 ore 11:47

E' uno dei più importanti concorsi a livello internazionale per giovani pianisti, con l’obiettivo di far conoscere e sostenere i più talentuosi interpreti del pianoforte.

Tutto pronto per la nona edizione del "Verona International Piano Competition"

Da giovedì 7 a domenica 10 ottobre 2021 si svolgerà la nona edizione del "Verona International Piano Competition", concorso organizzato dall’“Associazione Musicale Liszt 2011” nonché uno degli avvenimenti più importanti e attesi del panorama musicale veronese.

Saranno 35, su 66 iscritti, i giovani artisti partecipanti che hanno superato le preselezioni effettuate in modalità mista, anche in video collegamento per questioni legate alla pandemia, e che rappresentano ben ventitré i Paesi, tra cui oltre l’Italia anche la Corea del Sud, il Giappone, la Cina, Hong Kong e la Tailandia. Ad attestare il grande livello dell’edizione è inoltre la presenza tra loro di artisti che si sono già aggiudicati premi internazionali di prestigio.

Anche la giuria presente sarà composta da nomi prestigiosi come il pianista svizzero Jean-François Antonioli, il fondatore e direttore artistico della manifestazione e pianista Roberto Pegoraro, dall’argentino Daniel Rivera e dagli italiani Salvatore Spanò e Edoardo Strabbioli.

Appuntamento internazionale

Teatro del concorso sarà la Gran Guardia, con le prove eliminatorie presso la Sala Buvette giovedì 7 e venerdì 8 dalle ore 13.30 alle 19. Sabato 9, dalle 10 alle 19, otto pianisti disputeranno le prove semifinali presso l’Auditorium, da cui usciranno i tre finalisti che si contenderanno la vittoria finale domenica 9 ottobre alle ore 17.

Il concorso è sostenuto dal Comune di Verona, dalla Fondazione Cattolica, dalla Regione Veneto, AGSM-AIM e Valpolicella Benaco Banca. Da quest’anno inoltre è riconosciuto dall’Unione Europea, che gli ha assegnato l’egida di evento “Sotto l’Alto patrocinio del Parlamento Europeo”.

Per informazioni visitare il sito e/o scrivendo all’indirizzo di posta elettronica press@concorsopianisticoverona.com.

Alla presentazione in Sala Arazzi sono intervenuti l’assessore alla Cultura Francesca Briani, il direttore artistico Roberto Pegoraro, il presidente di VAO (Verona Accademia Opera) e presidente del Conservatorio Giovanni Frigo, il segretario generale di Fondazione Cattolica Assicurazione Adriano Tomba e il coordinatore artistico e maestro Edoardo Strabbioli.

“Questo concorso pianistico si conferma essere un appuntamento internazionale di altissimo livello musicale – ha detto l’assessore Briani –. Una manifestazione che gode della presenza di una prestigiosa giuria, ulteriore fattore che determina l’importanza di un evento culturale da sempre sostenuto dal Comune”.

"Siamo partner del concorso dalla prima edizione, scelta che confermiamo convintamente perché abbiamo bisogno di cultura e bellezza, riaffermando l’identità di un territorio – sottolinea il segretario generale Tomba -. Se la meritocrazia premia il risultato e il merito premia l’impegno, questo concorso riconosce entrambi, e i ragazzi ne sono premiati".