Attualità
Polemica

Bigon (PD): “Punto Primo intervento Bovolone, la riapertura era uno ‘scherzo’, chiude di nuovo”

A causa dell’emergenza pandemica il Punto di Primo Intervento è rimasto chiuso 18 mesi.

Bigon (PD): “Punto Primo intervento Bovolone, la riapertura era uno ‘scherzo’, chiude di nuovo”
Attualità Legnago e bassa, 01 Novembre 2021 ore 09:53

Impazza la polemica sul Punto di Primo Intervento di Bovolone che, dopo diverse "mezze riaperture", ora sembra che sia destinato nuovamente alla chiusura.

Punto Primo intervento Bovolone, chiude di nuovo

Anna Maria Bigon, consigliera regionale del Partito Democratico e vicepresidente della commissione Sanità, a proposito dell’annunciata chiusura, da martedì 2 novembre 2021, del Punto di Primo intervento dell’ospedale San Biagio ha affermato:

“La riapertura del punto di Primo intervento di Bovolone è stata una mossa elettorale come avevamo ipotizzato in occasione dell’inaugurazione ‘dimezzata’ del primo settembre. E infatti, dopo soli due mesi, viene nuovamente chiuso per carenza di personale. È così che si fornisce un servizio alla cittadinanza, è questa la programmazione dell’Ulss 9? Dicano chiaramente se c’è la volontà di valorizzare un presidio da 15mila accessi l’anno, perché, nonostante i proclami del sindaco, i fatti lasciano più di un dubbio”.

Bigon ha ribadito:

A causa dell’emergenza pandemica è rimasto chiuso 18 mesi, quindi la riapertura a mezzo servizio, soltanto 12 ore al giorno, accompagnata dalle rassicurazioni sulla volontà di tornare alla ‘piena funzionalità’. Parole al vento, i risultati sono questi. Manca la volontà di fare chiarezza sul futuro del presidio. Ho presentato un’interrogazione il 12 febbraio e dopo otto mesi e mezzo è sempre in attesa di risposta: un record poco invidiabile, ma un silenzio che vale più di tante parole”.