Verona

Alla Procura di Verona il fascicolo sulla morte di Lucia Raso: ancora nessun indagato

La famiglia vorrebbe chiarezza su alcuni punti, per esempio il fidanzato non ha avvertito subito i genitori del decesso della ragazza.

Alla Procura di Verona il fascicolo sulla morte di Lucia Raso: ancora nessun indagato
Cronaca Verona Città, 11 Agosto 2021 ore 14:31

Il fascicolo giudiziario dalla Germania arriva nelle mani della Procura di Verona. Si cerca di fare chiarezza sulla morte di Lucia Raso, per ora non ci sono indagati.

Alla Procura di Verona il fascicolo sulla morte di Lucia Raso

Non ci sono ancora delle risposte concrete sulla morte di Lucia Raso, 36enne di Verona che ha perso la vita nella notte del 24 novembre 2020 in circostanze del tutto misteriose mentre si trovava a Landshut, cittadina vicino a Monaco di Baviera.

Piena di vita, solare e con tanti sogni e progetti, Lucia Raso, secondo quanto è stata riferito dalla polizia locale di Landshut, quella notte la 36enne è caduta dal primo piano, dalla finestra della stanza del suo fidanzato.

Ora il fascicolo giudiziario dalla Germania è arrivato nelle mani della Procura di Verona. Si indaga per omicidio colposo ma, per ora, non ci sono indagati.

Prosegue la raccolta fondi

Intanto prosegue la raccolta fondi indetta dagli amici di Lucia, assieme alla famiglia vogliono riuscire a fare chiarezza e conoscere l'esatta dinamica che ha portato alla morte della giovane veronese. Per farlo però servono molti soldi.

Nello specifico la famiglia vorrebbe chiarezza su alcuni punti, per esempio il fidanzato non ha avvertito subito i genitori del decesso della ragazza ma a farlo sono state le autorità tedesche solo dopo 20 ore dalla morte. Sono state date versioni diverse dell’accaduto e perfino su chi c’era in casa in quel momento.