Legnago

Annullata la sagra patronale di Vangadizza, il direttivo dona mille euro al Mater Salutis

Il direttivo Gruppo Festeggiamenti Vagadizza ha deciso però di dare un forte segno di supporto al proprio paese

Annullata la sagra patronale di Vangadizza, il direttivo dona mille euro al Mater Salutis
Legnago e bassa, 14 Aprile 2020 ore 09:45

Un grande gesto di solidarietà verso l’ospedale di Legnago.

La sagra patronale è stata annullata

La 24esima sagra patronale di Vangadizza che ogni anno attira moltissimi cittadini, slitterà al 2021. A renderlo noto è stato direttamente il consiglio del direttivo Gruppo Festeggiamenti Vagadizza che, visto il prorogarsi dell’emergenza nel nostro territorio, ha preso la decisione. Il direttivo rende noto:
“Abbiamo pensato e parlato molto prima di prendere questa decisione ma non c’è più l’incolumità e i tempi necessari per organizzare il tutto. A noi organizzatori piange il cuore️, ma abbiamo prima di tutto, una responsabilità sociale, e teniamo ad avere una sicurezza verso quanti lavorano e verso tutti gli ospiti (o meglio per noi siete tutti Amici) che ci vengono a trovare e a sostenere. Abbiamo pensato anche per un spostamento a fine estate, questo ce lo dirà il tempo e come andranno le cose, in ogni caso lo comunicheremo sulla nostra pagina Facebook, social e quant’altro. Ringraziamo volontari, fornitori, addetti a lo spettacolo, sponsor e chi ci rinnoverà la fiducia per il futuro”.

La donazione al Mater Salutis

Il direttivo Gruppo Festeggiamenti Vagadizza ha deciso però di dare un forte segno di supporto al proprio paese effettuando un’importante donazione. In questi giorni infatti tutto il Direttivo del Gruppo Festeggiamenti Vangadizza, vista l’emergenza sanitaria, ha pensato ed effettuato una donazione di 1000 euro all’ospedale di Legnago “Mater Salutis” e hanno inoltre aggiunto: “Dopo il verbo ‘amare’ il verbo ‘aiutare’ è il più bello del mondo”.

LEGGI ANCHE: Autocertificazione: “Festa da amici”, lo perquisiscono e trovano della droga nei boxer
LEGGI ANCHE: Chef Giacomo Sacchetto ha cucinato il pranzo di Pasqua per pazienti e operatori all’Ospedale Covid-19 di Marzana

TORNA ALLA HOME

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Curiosità