Cronaca
L'ultimo caso in via Marotto

Centro di Verona colpito dai furti d'auto: due arresti in una settimana

Altri tre malviventi, per lo stesso motivo, erano finiti in manette ad inizio ottobre.

Centro di Verona colpito dai furti d'auto: due arresti in una settimana
Cronaca Verona Città, 28 Ottobre 2022 ore 15:09

Continuano i mirati servizi di controllo del territorio da parte dei Carabinieri della Compagnia di Verona al fine di prevenire e reprimere i reati predatori dopo le recenti segnalazioni di furti su autovetture nel centro storico cittadino. A riguardo, infatti, in una sola settimana, si sono verificati due casi che hanno portato ad altrettanti arresti.

Due arresti in una settimana per furto d'auto in centro a Verona

La settimana scorsa era così stato arrestato un 35enne italiano, già noto alle forze dell’ordine, intento a rovistare nel vano porta oggetti di una Renault Clio dopo averne spaccato il finestrino anteriore, in via Sacra Famiglia a Verona.

La scorsa notte, invece, le pattuglie della Sezione Radiomobile sono riuscite a sorprendere ed arrestare in flagranza di reato per “tentato furto aggravato e resistenza a pubblico ufficiale” un 28enne marocchino che analogamente, intorno alle 3, è stato sorpreso a rovistare all’interno di una Nissan Qashqai parcheggiata lungo via Marotto a Verona.

Ladro 28enne fermato nella notte

Resosi conto di essere stato “scoperto” dai Carabinieri mentre era ancora seduto a bordo intento a frugare sull’autovettura in sosta, immediatamente ha tentato di darsi alla fuga iniziando a correre a piedi. Per fortuna, l’immediato intervento di un’altra pattuglia della Radiomobile, giunta in supporto, è riuscita ad intercettarlo e a bloccarlo dopo che aveva provato a nascondersi all’interno di un giardino condominiale del quale aveva anche scavalcato la recinzione.

Nonostante ciò, una volta fermato, ha tentato nuovamente di fuggire prendendo a calci e pugni i militari per divincolarsi. Dopo un sopralluogo in zona, i Carabinieri hanno inoltre appurato che quella non fosse stata l’unica autovettura della via ad essere stata bersaglio del tentativo di furto da parte del marocchino.

Inevitabile perciò il suo accompagnamento in Caserma e il suo arresto in flagranza per “tentato furto aggravato e resistenza a pubblico ufficiale”, convalidato dal Giudice del rito direttissimo dove è comparso in udienza la mattina successiva.

Altri tre arresti a inizio ottobre

I due arresti avvenuti questa settimana sono solo gli ultimi in ordine di tempo avvenuti a Verona. Ad inizio ottobre, infatti, altri tre malviventi erano stati fermati mentre si trovavano accovacciati accanto alla vettura che avevano preso di mira, parcheggiata nei pressi di Stradone Porta Palio.

Quando hanno capito di aver attirato l’attenzione dei poliziotti, sono immediatamente scappati, hanno raggiunto a piedi un’auto che li stava attendendo poco lontano, vi sono saliti a bordo e si sono allontanati a gran velocità dal luogo in cui si trovavano, dirigendosi verso Corso Milano. La fuga dei tre complici, iniziata in via Galliano, si è conclusa qualche centinaio di metri più in là, quando due Volanti hanno bloccato la corsa della loro vettura, impedendogli di allontanarsi.

Seguici sui nostri canali