Cronaca
Verona

Chiesa gremita per l’ultimo saluto a Nicole, morta nell’incidente a Zevio

Numerosi gli amici e le persone che hanno voluto pregare e stare accanto alla mamma di Nicole.

Chiesa gremita per l’ultimo saluto a Nicole, morta nell’incidente a Zevio
Cronaca Verona Città, 24 Novembre 2021 ore 17:07

Amici, parenti e tutti coloro che hanno avuto la possibilità di conoscere Nicole, hanno dato l’ultimo saluto a quella ragazza che ha perso la vita a soli 21 anni.

Chiesa gremita per l’ultimo saluto a Nicole

Nella parrocchia di Gesù divino lavoratore a Borgo Roma si sono svolte oggi, mercoledì 24 novembre 2021 le esequie di Nicole Perina, la 21enne che ha perso la vita nel tragico incidente avvenuto nella notte di domenica 14 novembre 2021.

C’erano numerosi cittadini, amici e i famigliari per dare conforto ad Alida, la mamma di Nicole che sta affrontando questo difficile lutto. Il parroco ha voluto ricordare Nicole affermando:

“Siamo qui per vivere insieme con spirito di grande raccoglimento questo momento di dolore e speranza. Vogliamo affidare Nicole all’abbraccio del Signore, con questa speranza nel Signore Gesù che è vincitore sulla morte, vogliamo esprimere la vicinanza alla mamma Alida e famigliari e a coloro che hanno conosciuto e amato Nicole. Con la morte inizia una vita nuova. Oggi celebrando l’Eucarestia sentiamo che Nicole è vicino a noi perché vive nel nome del Signore”.

In molti hanno pregato per Nicole e la sua famigliari

In questi giorni di lutto sono molte le persone che hanno pregato per Nicole e per la sua famiglia. Il parroco ha sottolineato:

“In questi giorni mentre attendevamo di sapere il giorno delle esequie di Nicole, ci siamo incontrati tutti i giorni con la mamma e ho pensato a come poter parlare in questa situazione, quale parola di Dio avrebbe potuto illuminare la celebrazione ed accendere la speranza. Noi possiamo essere nelle condizioni di Pietro quando Gesù gli chiede se lo ama e anche a ciascuno di noi lui dice ‘Sei disposto ad accogliere l’amore di Dio?’ Quell’amore che può dare salvezza, un annuncio di fede. Ciascuno di noi dà la propria risposta, ognuno può rispondere come vuole, Cristo accoglie tutti senza paura, non deve avere paura la mamma, le persone vicine e Nicole, Signore aiutaci a trovare in te un motivo di speranza”.

Nicole, una ragazza piena di vivacità

Il parroco ha poi voluto spendere delle parole di conforto per la mamma di Nicole, affermando:

“Lo spirito viene in aiuto alla nostra debolezza, chiediamo al Signore di donarci il suo Spirito. Penso a quanto sia importante oggi essere qui in questo abbraccio misericordioso di Dio, noi siamo chiamati ad essere responsabili gli uni degli altri, oggi Gesù dice a noi di prenderci cura della mamma di Nicole che ha un grande vuoto interiore. Ho avuto il piacere di vedere uno striscione fuori con tanti pensieri degli amici, ricordatela anche nel resto della vostra vita, il ricordo di Nicole è un modo di ricordarsi reciprocamente. Sono tante le persone che si sono unite per pregare per Nicole, il Signore saprà dare la consolazione e speranza alla mamma, gli ha dato la forza nel sostenere questa prova. Alida ti sei dimostrata sempre una roccia, una forza e una grandezza d’animo nel non accusare nessuno. E’ stata proprio lei a chiedermi di ribadire che lei non ce l’ha con nessuno, si può sbagliare nella vita, è un segno bellissimo, una testimonianza bella di un amore che vince anche una perdita grande come una perdita di una figlia”.

Il parroco ha poi parlato di Nicole:

“Vogliamo ricordare Nicole, il Signore conosce il cuore di Nicole, i sogni che portava nel cuore, la sua vivacità, la voglia di amicizia, i progetti che aveva, tutto quello che c’era nel suo cuore e le sue fragilità. Tu Signore sai perdonare le sue fragilità, tu conosci quei sogni che una giovane come lei portava nel cuore, ti chiediamo che i suoi sogno possano fiorire nell’eternità. A lei la vita ha riservato pochi anni, ora vive nel Signore, noi sismo responsabili di vivere bene la nostra vita, non metterla a rischio. Basta un errore momentaneo, bisogna essere attenti, è bello difendere la vita essere presenti oggi a ricordare Nicole, significa amare e vivere la vita e proteggerla, in suo nome. Dobbiamo vivere la sua vita, nel Signore ricordandoci che Nicole vive per sempre in lui”.