Cronaca
Il caso

Effettuava numerosi furti al parcheggio vicino al Bingo di Nogara, arrestato

L'uomo aveva preso di mira le donne giovani e aziane

Effettuava numerosi furti al parcheggio vicino al Bingo di Nogara, arrestato
Cronaca Legnago e bassa, 18 Febbraio 2020 ore 13:44

Effettuava numerosi furti prendendo di mira soprattutto le donne e le persone anziane.

Effettuava numerosi furti al parcheggio vicino al Bingo di Nogara, arrestato

Era diventato ormai il terrore del parcheggio adiacente al Bingo di Nogara ma anche di zone antistanti. I carabinieri sono riusciti a intervenire e ad effettuare un arresto con custodia cautelare di un soggetto marocchino, S. O classe '93, che negli ultimi tempi aveva agito mettendo a segno diversi furti a discapito dei clienti del Bingo.

LEGGI ANCHE: Carnevale di Verona, Jerry Calà sarà il testimonial FOTO E VIDEO
LEGGI ANCHE: Si finge maggiorenne e tenta ricatto hot a Balotelli: ma Alfonso Signorini non ci casca

Fondamentali le segnalazioni

Nella notte tra venerdì 14 febbraio 2020 e sabato 15 febbraio 2020, la stazione di Nogara, comandata dal luogotenente Catalano, ha eseguito un'ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti dell'uomo che è irregolare sul territorio nazionale, senza fissa dimora e nullafacente. Le attività erano state avviate a seguito di una serie di episodi avvenuti nel mese di gennaio 2020, gli episodi accertati sono 4, che prevedono dei furti che sono avvenuti agli inizi del mese nell'area antistante la sala Bingo di Nogara e in quelle limitrofe in orario serale e notturno. Il modus operandi adottato dal'indagato era sempre lo stesso: colpiva donne, ragazze e signore anziane appena uscite dalla sala Bingo, cercare quindi che le persone fossero principalmente sole. Agiva sempre in orario notturno, dalle 22/23 ma anche alle 2 di notte, approfittando quindi della presenza del buio. Agiva nella pubblica via oppure anche agendo sui veicoli asportando le borse dalle autovetture nel momento in cui la donna stava per salire in macchina e lasciava la borsa sul sedile posteriore, in maniera scaltra e veloce riusciva a portare via gli effetti personali. Si tratta di furti con strappo e furti con destrezza, aggravati dal fatto di aver agito negli orari notturni. In un caso la vittima era un uomo è in questo caso il malvivente ha tagliato il borsello dell'uomo. Si tratta di furti dal valore ridotto che però hanno suscitato l'allarme in paese. Importante è stato l'episodio del 3 gennaio 2020 perchè una vittima aveva fatto denuncia a Bovolone, i Carabinieri della Stazione di Bovolone quindi hanno ricevuto la descrizione sommaria del malvivente da parte della vittima che aveva reso noto che si trattava di un uomo resumibilmente di etnia magrebina. Dopo circa un'ora dalla denuncia l'uomo era stato individuato che aveva ancora addosso la refurtiva appena sottratta. L'uomo era stato trovato nelle aree abbastanza vicine e, dopo essersi accorto della presenza dei Carabinieri aveva tentato la fuga.

Il fascicolo fotografico

Per permettere una maggiore individuazione del colpevole, i Carabinieri hanno effettuato un fascicolo fotografico che permette di visionare il volto e, grazie al fascicolo le vittime hanno riconosciuto il colpevole, riconducendolo quindi a tutti e quattro i casi segnalati. Il malvivente ora si trova a Montorio.

Torna alla home

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter