Primi indizi

Giallo Colà di Lazise, si pensa a un gesto estremo da parte di Micaela

Per ora non è ancora stato concesso il nulla osta per il funerale.

Giallo Colà di Lazise, si pensa a un gesto estremo da parte di Micaela
Garda, 11 Luglio 2020 ore 10:21

Si pensa a un gesto estremo.

La frattura compatibile con una caduta dall’alto

Proseguono le indagini sulla morte di Micaela Bicego, la 47enne di Bussolengo che è stata trovata senza vita mercoledì 8 luglio 2020 all’alba all’interno del Parcheggio delle Terme di Colà a Lazise. Secondo quanto emerso dall’autopsia che è stata effettuata al Policlinico di Borgo Roma, è emerso che la frattura cranica sembra essere compatibile con una caduta dall’alto.

Tracce dell’impronta delle scarpe

Prende sempre più piede l’ipotesi di un suicidio. La teoria sembra poi trovare riscontro anche con le tracce di scarpe che hanno trovato i Carabinieri sul tetto dell’auto di Micaela. Gli agenti stanno proseguendo con le indagini ma la teoria dell’ultimo gesto estremo potrebbe trovare riscontro anche con un biglietto di addio che la 47enne aveva lasciato all’interno dell’abitazione di Lazise.

La perdita di denaro

Il gesto estremo potrebbe essere la conseguenza di una ingente perdita di denaro che era stato investito da Micaela. Per ora non è ancora stato concesso il nulla osta per il funerale. Gli agenti proseguono le indagini senza escludere ancora la pista dell’omicidio.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità