Cronaca
Verona

Il vescovo ha dato l’estremo saluto a chi non ha avuto un funerale con parenti e amici

Il sindaco presente durante la benedizione per dimostrare la vicinanza della comunità

Il vescovo ha dato l’estremo saluto a chi non ha avuto un funerale con parenti e amici
Cronaca Verona Città, 27 Marzo 2020 ore 14:30

Un momento di preghiera e benedizione al cimitero monumentale in questo momento difficile.

Il vescovo si è recato al cimitero monumentale

Nella mattina di oggi, venerdì 27 marzo 2020, al cimitero monumentale il vescovo Giuseppe Zenti ha dato l’estremo saluto e la benedizione a chi in questi giorni ci ha lasciato e non ha potuto avere un funerale alla presenza di parenti e amici. Al momento religioso era presente anche il sindaco di Verona, Federico Sboarina che ha voluto essere presente per testimoniare la vicinanza dell’intera comunità veronese ai famigliari.

Un gesto simbolico di vicinanza

Il sindaco Federico Sboarina, da poco tornato dalla cerimonia, ha affermato:

"Sono appena rientrato dal cimitero monimentale dove si è svolta la cerimonia con il vescovo Giuseppe Zenti che ringrazio per la sua disponibilità. E' stato un momento importante perchè il vescovo ha dato l'estremo saluto e benedizione a tutti coloro che ci hanno lasciato in questi giorni ed essendoci il divieto di celebrare i funerali, non hanno potuto avere la partecipazione dei parenti e degli amici. In questi momenti è molto importante che i parenti si stringaono attorno ai familiari, quello fatto oggi è un gesto simbolico, la rappresentazione che l'intera comunità con il vecovo ha voluto dimostrare. Con la mia presenza ho voluto far sentire la vicinanza ai famigliari che vivono momenti difficili, a tutti coloro che sono stati toccati da questo virus che purtroppo colpisce tutti. A oggi tutti stiamo facendo dei grandi sacrifici, voglio sottolineare la vicinanza della comunità ai famigliari delle persone che ci hanno lasciaro in questi giorni".