Ecco dove saranno

Individuate le strutture che saranno usate come grandi punti vaccinali per i cittadini

Ci saranno due turni da 6 ore ciascuno per 4mila vaccini al giorno.

Individuate le strutture che saranno usate come grandi punti vaccinali per i cittadini
Cronaca Verona Città, 13 Gennaio 2021 ore 17:03

Prosegue a passo spedito la campagna di vaccinazione in Provincia di Verona. Quando sarà ultimata la somministrazione all’interno delle case di riposo e per le categorie fragili e a rischio, si procederà con la cittadinanza. Sono già stati individuati gli immobili che saranno usati come grandi centri vaccinali per la popolazione.

Si prepara la seconda fase per i vaccini

Nella giornata di oggi, mercoledì 13 gennaio 2021, il direttore generale dell’Ulss 9 Scaligera, Pietro Girardi ha fatto il punto della situazione sul piano vaccini all’interno della Provincia di Verona:

“Come tutti sapete, con i vaccini siamo partiti con una data simbolica del 27 dicembre 2020, giorno in cui abbiamo fatto 90 vaccini. Di settimana in settimana abbiamo incrementato le somministrazioni e siamo arrivati ad avere 6900 dosi a settimana per la nostra Ulss. Stiamo preparando la seconda fase che insieme a noi vede sul campo impegnata tutta la comunità dei sindaci”.

Predisporre la campagna vaccinale

Durante la conferenza stampa era presente anche il sindaco di Verona, Federico Sboarina che ha affermato:

“Per ora è inutile sbilanciarci sulle nuove possibili restrizioni che ci potranno essere con il nuovo Dpcm. Ora quello che ci interessa è lavorare, come abbiamo già iniziato a fare dalla fine anno, per l’individuazione del sito che sarà quello più importante per predisporre la campagna vaccinale per la vaccinazione della popolazione. Sarà quindi una vaccinazione di massa e, come avevo anticipato a Verona è stato individuato l’edificio delle Gallerie Mercatali”.

A che punto siamo?

Girardi ha poi parlato delle somministrazioni:

“A ieri pomeriggio avevamo somministrato fisicamente 8820 dosi che sono diverse da quelle che avevamo distribuito. Nelle case di risposo prevediamo di finire completamente il 22 gennaio 2021 con la prima dose, ricordo che questo vaccino dev’essere somministrato in due dosi, la seconda a 21 giorni almeno dopo la prima. Vorrei fare un appello alla calma, stiamo ricevendo numerose telefonate tutti i giorni di persone che chiedono informazioni sulla possibilità di fare il vaccino”.

I grandi punti vaccinali

Nella seconda fase si passerà alla “vaccinazione di massa” e verrà effettuata in appositi centri vaccinali dove le persone si potranno recare. Sono stati individuati degli stabili che sono rispettivamente:

  • Galleria Mercatali a Verona
  • Palaferroli a San Bonifacio
  • Ex Mercatone Uno tra Legnago e Cerea
  • Ex bocciofila a Bussolengo (di fronte al distretto)
  • Palazzetto sport a Villafranca
  • Palariso a Isola della Scala

Ci saranno due turni da 6 ore ciascuno per 4mila vaccini al giorno.

Un po’ di dati

Per quanto riguarda i dati sulle vaccinazioni in provincia di Verona aggiornati al 12 gennaio 2021, il totale delle persone vaccinate (prima dose) è di 8820 di cui:

  • 3801 (43%) dipendenti AULSS9 (65% dei dipendenti);
  • 2387 (27%) operatori sanitari degli ospedali privati (Pederzoli e Sacro Cuore);
  • 1162 (13,1%) di case di riposo e centri residenziali (514 operatori sanitari, 648 ospiti);
  • 531 (6%) medici medicina generale/Pediatri Libera scelta/SUMAISTI/medici continuità assistenziale (60% del loro totale);
  • 939 (10,6%) altro
Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità