Provincia di Verona

Iniziato il piano vaccinale, Girardi: “Non scordiamoci di rispettare sempre le ordinanze”

E' prevista la consegna a scadenza settimanale delle dosi di vaccino.

Iniziato il piano vaccinale, Girardi: “Non scordiamoci di rispettare sempre le ordinanze”
Cronaca Verona Città, 30 Dicembre 2020 ore 18:51

E’ iniziato il piano vaccinale e ogni settimana arriveranno le dosi in provincia di Verona. Non è mancato l’appello del direttore generale dell’Ulss 9 Scaligera, Pietro Girardi, nel chiedere di ricordarsi di rispettare le ordinanze.

Piano vaccinale

Durante la conferenza stampa di oggi, il direttore generale dell’Ulss 9 Scaligera, Pietro Girardi ha parlato dei vaccini anti Covid:

“Il piano vaccinale è iniziato domenica, noi abbiamo effettuato un piano che prevede che nell’arco del mese di gennaio, con le dosi che attualmente sono previste in arrivo con consegna a scadenza settimanale si dovrebbe riuscire a coprire la somministrazione del vaccino a circa 30mila persone che sono tutti gli operatori a rischio. Nello specifico sono tutti gli operatori delle strutture private accreditate che ci stanno dando una grossissima mano nell’affrontare la pandemia, gli operatori nelle strutture residenziali e tutti gli ospiti delle strutture residenziali inseme agli operatori che li seguono sono 16.500 di questi 30mila complessivi”.

Prevista la seconda dose

Girardi ha puntualizzato:

“E’ chiaro che le dosi che stanno arrivando, che sono circa 37mila, siamo riusciti in qualche modo in ambito regionale a farsì che si possano ottimizzare le dosi nel flacone da 5 a 6. Potremo così iniziare per una quota parte la somministrazione della seconda dose prevista al 21esimo giorno dalla prima somministrazione. Il vaccino per quanto riusciremo a utilizzare tutte le dosi che ci stanno dando potrà dare effetti successivamente all’inoculazione della seconda dose. Per avere un effetto importante a livello complessivo bisognerà arrivare a una quota importante della popolazione, pensate arrivare a 700mila abitanti della provincia. Tutti i comportamenti che si devono tenere valgono ancora in modo importante per qualche mese e in prossimità dei prossimi giorni. Come Regione nonostante quello che è stato detto sapete che si sono susseguite ordinanze che limitavano i comportamenti ma devo dire che all’italiana tante persone si sono inventate i modi per poterle raggirarle e comportando i problemi ai punti tampone in prossimità del Natale e dopo. Ringrazio con tutto il cuore i colleghi sindaci, il prefetto, tutte le forze dell’ordine e lancio un accorato appello: in queste festività teniamo in modo corretto i comportamenti”.

LEGGI ANCHE:

Alla cena ‘affollata’ di Natale c’era un positivo, scompiglio al centro tamponi Bussolengo per fare il test

TI POTREBBE INTERESSARE:

Zaia: “Cala incidenza positivi Covid sui tamponi. Zona arancione? Vedremo” |+2.986 positivi| Dati 30 dicembre 2020

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità