Cronaca
Legnago

L’Associazione Cuore di Donna ha donato 33mila euro agli ospedali del territorio

Vicinanza a medici, infermieri e ausiliari, per l’encomiabile lavoro svolto con professionalità

L’Associazione Cuore di Donna ha donato 33mila euro agli ospedali del territorio
Cronaca Legnago e bassa, 27 Marzo 2020 ore 08:57

L’Associazione Cuore di Donna, operante con diverse delegazioni sul territorio nazionale, ha deciso di sostenere in questo momento di difficoltà alcuni ospedali dei territori in cui opera.

Sostegno da chi ha vissuto momenti difficili

Dal cuore generoso di queste donne, che hanno vissuto momenti difficili nella loro vita a causa di un cancro, arriva l’idea di devolvere parte dei fondi che vengono raccolti sui singoli territori, attraverso iniziative di diversa natura, agli ospedali di Bergamo e Brescia, le città Lombarde che stanno soffrendo più di tutte in termini di perdite umane, città simbolo e fulcro dell’emergenza italiana, ma anche all’ospedale “A. Perrino” di Brindisi e Aulss 9 scaligera Mater Salutis di Legnago, città nelle quali operano da anni delegazioni dell’associazione.

Myriam Pesenti, Presidente Nazionale di Cuore di Donna, Responsabile anche della Delegazione di Bergamo ha affermato:

“Abbiamo pensato con le donazioni agli ospedali delle provincie citate e con un ulteriore conferimento di un contributo da parte di tutte le delegazioni, di donare anche a Regione Lombardia per dare un segno tangibile e forte di unità Nazionale non solo nella lotta contro il cancro. Queste donazioni sono frutto dei sacrifici di tutte le forze in campo per Cuore di Donna, dal direttivo alle referenti, dalle volontarie ai nostri sostenitori, nonché di raccolte fondi destinate a progetti da cui si dovrà per poterli realizzare, ripartire da zero, ma la generosità è dare di più di quello che si può. I fondi donati alle Aziende ospedaliere territoriali e a Regione Lombardia che ammontano complessivamente ad 33mila euro , serviranno per l’acquisto di tutto ciò che in questo momento occorrerà per affrontare l’emergenza”.

Irene Donella, responsabile di Legnago e Verona ha aggiunto:

“Nell’emergenza, c’è bisogno di tutto e tutti. Con questa donazione, vogliamo essere vicine a medici, infermieri e ausiliari, per l’encomiabile lavoro svolto con professionalità, serietà e amore, anche in questa situazione di emergenza”.

LEGGI ANCHE: Coronavirus alla casa di riposo Villa Bartolomea, 8 decessi e 35 ospiti positivi

LEGGI ANCHE: Dylan Dog “regala” un saluto speciale al Liceo Cotta e ricorda: “Restate a casa”

TORNA ALLA HOME PER LEGGERE ALTRE NOTIZIE