Cronaca
Emergenza Covid-19

Lunedì sirene e lampeggianti accesi per solidarietà al personale sanitario

Un suono prolungato che consentirà l’invio simbolico di un messaggio di vicinanza ai medici, agli infermieri ed a tutto il personale sanitario impegnato a fronteggiare l’emergenza Covid-19

Lunedì sirene e lampeggianti accesi per solidarietà al personale sanitario
Cronaca Legnago e bassa, 27 Marzo 2020 ore 17:59

Un semplice gesto per restare accanto a chi, nell'isolamento di una continua attività di aiuto al prossimo, sa di poter contare sull'affetto dell'intera comunità. Un'iniziativa di vicinanza per sostenere chi lavora da giorni senza fermarsi e deve trovare la forza per andare avanti.

Sirene e lampeggianti accesi, un gesto simbolico

Nella giornata di oggi, venerdì 27 marzo 2020, nella consueta diretta streaming, dal sindaco di Verona, Federico Sboarina, insieme al presidente della Provincia Manuel Scalzotto, è stata resa nota l'iniziativa. Per la prima volta, grazie al supporto volontario dell’interprete Manuela Giuliani, le informazioni sono state divulgate, in tempo reale, con il linguaggio dei segni, in risposta alle richieste pervenute all’Amministrazione. Nella mattinata di lunedì 30 marzo 2020, con un’iniziativa proposta dal sindaco Sboarina sull'esempio di altre città e condivisa da tutti i 98 Comuni veronesi, davanti agli accessi di strutture ospedaliere di città e provincia, saranno posizionate delle vetture della Polizia locale e Forze dell’Ordine che, simultaneamente, per alcuni minuti, accenderanno i propri dispositivi di segnalazione. Un suono prolungato che consentirà l’invio simbolico di un messaggio di vicinanza ai medici, agli infermieri ed a tutto il personale sanitario impegnato a fronteggiare l’emergenza Covid-19. Per quanto riguarda la città scaligera, interessati gli ospedali di Borgo Trento, Borgo Roma e Marzana.

Coinvolte in provincia anche case di riposo e medici di base

In provincia, oltre alle strutture ospedaliere, coinvolte anche case di riposo e medici di base. I dettagli, domani nel punto stampa in diretta streaming del sindaco Federico Sboarina. Saranno così sirene e lampeggianti, a far entrare nelle corsie la voce e i tanti pensieri di gratitudine di un’intera comunità, impedita nel portare di persona il messaggio di vicinanza dovuto, a quanti, instancabilmente stanno lavorando da settimane in tutti i presidi sanitari veronesi. Inoltre, martedì 31 marzo 2020 alle ore 12, in adesione all’iniziativa lanciata dal presidente Anci, De Caro, bandiere a mezz’asta anche nel Comune di Verona, in segno di lutto per le tante vittime dell’epidemia.

Una città in supporto

Il sindaco Federico Sboarina ha affermato:

“Chi è in prima linea da giorni deve sapere che fuori c'è un'intera città al suo fianco. Un gesto semplice ma dal profondo significato, che attraverso il suono delle sirene vuol fare arrivare a chi sta operando in prima linea, sul difficile fronte del Coronavirus, tutto il ringraziamento ed il sostegno della comunità veronese. L’obiettivo è quello di non farli sentire soli in questa battaglia, con un sostegno a distanza che ho capito servirà come se fosse un abbraccio collettivo. Tutti i sindaci della provincia veronese sono costantemente impegnati per dare il massimo in favore delle loro comunità, insieme faremo questo gesto di solidarietà. Allo stesso modo anche il Comune di Verona aderirà alla commemorazione nazionale delle vittime dell’epidemia, promossa dall’Anci il 31 marzo. Bandiere a mezz’asta, quindi, ricorderanno anche nella nostra città le tante persone sinora decedute per il Covid-19”.

Il presidente Scalzotto ha concluso:

“Da un’idea del sindaco Sboarina è nata una bella iniziativa di solidarietà, immediatamente sostenuta da tutti i Comuni della provincia. Un unanime segno di gratitudine a tutti i medici e operatori sanitari che negli ospedali e nelle case di riposo di tutto il territorio provinciale sono quotidianamente impegnati in questa difficile battaglia. Allo stesso modo, ne sono certo, tutti i sindaci veronesi aderiranno all’iniziativa dell’Anci, promuovendo nei propri comuni le bandiere a mezz’asta, in segno di lutto. Siamo una squadra unita e collaborativa, che lavora instancabilmente per portare aiuto a tutta la comunità veronese”.

LEGGI ANCHE: Coronavirus alla casa di riposo Villa Bartolomea, 8 decessi e 35 ospiti positivi

LEGGI ANCHE: Angeli nella battaglia contro il Covid-19, due allieve del Medici volontarie in ambulanza

TORNA ALLA HOME PER LEGGERE ALTRE NOTIZIE