Cronaca

Massimo non è morto a causa dei morsi dei cani ma ha avuto un malore

L'uomo era cardiopatico e sarebbe caduto al suolo a causa di un malore.

Massimo non è morto a causa dei morsi dei cani ma ha avuto un malore
Cronaca Est Veronese, 13 Dicembre 2019 ore 17:51

Massimo non è morto a causa dei morsi dei cani ma ha avuto un malore.

Massimo non è morto a causa dei morsi dei cani

Svolta nelle indagini sulla causa della morte di Massimo Sartori, 49 anni, originario di Monselice. L'uomo era morto in via Solco a Pozzonovo (Padova) nella serata di mercoledì 11 dicembre e, secondo le prime ricostruzioni dei carabinieri della compagnia di Abano Terme, l’uomo era stato aggredito nel giardino dell’abitazione da un rottweiler maschio di 2 anni e da una femmina di 9 che sono di proprietà della compagna con cui conviveva.

La svolta

Il sospetto che la causa del decesso non fosse da attribuire ai due cani della compagna era già stato sollevato da Aldo Costa, il direttore del settore Veterinario dell'Ulss 6 che aveva affermato: «I suoi cani potrebbero anche aver tentato di "chiamarlo"». L'indagine dei medici sul corpo dell'uomo ha chiarito le cause del decesso, la Procura di Rovigo titolare dell'indagine per competenza territoriale ha reso noto che l'uomo si sarebbe sentito male, dato che era cardiopatico e sarebbe caduto e poi morto a causa delle patologie pregresse. I due cani lo avrebbero morso solo successivamente e comunque non in modo fatale. La Procura intanto ha già disposto la consegna della salma ai familiari per il funerale.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter