Cronaca
Due inchieste

Maxi rissa Peschiera, l’appello del procuratore alle vittime delle molestie: “Aiutateci con le indagini”

Mentre proseguono le indagini da parte della Procura, il prefetto di Verona Donato Cafagna, sta predisponendo un sistema di “filtraggio” proprio come quelli degli stadi.

Maxi rissa Peschiera, l’appello del procuratore alle vittime delle molestie: “Aiutateci con le indagini”
Cronaca Garda, 08 Giugno 2022 ore 13:17

Proseguono le indagini della Procura di Verona dopo la maxi rissa avvenuta a Peschiera del Garda. Il procuratore lancia un appello alle vittime delle molestie.

Maxi rissa Peschiera, l’appello del procuratore alle vittime delle molestie

La Procura di Verona ha aperto due inchieste dopo la maxi rissa avvenuta sulla spiaggia tra Lido Campanello a Castelnuovo del Garda e Lido Pioppi a Peschiera del Garda. La prima riguarda i disordini avvenuti sulla spiaggia e successivamente in città. Per questo fascicolo l'ipotesi è di rissa aggravata, danneggiamenti e anche tentata rapina.

La seconda inchiesta riguarda invece le molestie sessuali denunciate da 6 ragazze lombarde tra i 15 e i 17 anni, di Milano e Pavia nel pomeriggio di giovedì 2 giugno. Le giovani sarebbero state accerchiate e molestate mentre il treno che le riportava a casa dopo una giornata a Gardaland era stato bloccato dopo che qualcuno aveva azionato il freno di emergenza.

Ora è giunto anche l'appello del procuratore di Verona, Bruno Bruni alle altre potenziali vittime delle molestie di parlare per riuscire a dare il proprio contributo per le indagini.

Le giovani molestate sul treno di ritorno da Gardaland

Sistema di “filtraggio”

Mentre proseguono le indagini da parte della Procura, il prefetto di Verona Donato Cafagna, sta predisponendo un sistema di “filtraggio” proprio come quelli degli stadi ma nelle stazioni ferroviarie da Milano fino a Peschiera del Garda.

Verrà predisposto un controllo preventivo dei biglietti e l’identificazione dei passeggeri, il tutto per prevenire che si ripetano situazioni simili a quelle del 2 giugno 2022.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter