Verona

Morte di Mauro Magagna, la possibile dinamica dell’incidente VIDEO

La città di Verona è nello sconforto per la perdita di Mauro

Verona Città, 10 Febbraio 2020 ore 14:00

Morte di Mauro Magagna, la possibile dinamica dell’incidente.

Morte di Mauro Magagna, la possibile dinamica dell’incidente

 

Verona è ancora avvolta dallo sconforto per la perdita di Mauro Magagna, 55enne che ha perso la vita nella giornata di sabato 8 febbraio 2020 alle 11 circa, mentre si stava arrampicando su una parete della falesia di Ceredo Alta. Una dinamica che non è ancora stata chiarita nel dettaglio, una fatalità, una molto rara concomitanza di fatti che è costata la vita a Mauro, che ha fatto un volo di circa 15 metri dalla parete da cui si stava arrampicando. Sul posto era arrivato l’elicottero di Verona emergenza che aveva sbarcato il tecnico di elisoccorso e l’equipe medica, che hanno purtroppo potuto solo constatare il decesso dell’uomo. Numerose le persone che conoscevano Mauro che sono tutt’ora incredule dell’accaduto, conoscendo benissimo quanto lui fosse pignolo e meticoloso, che era molto attento alla sicurezza.

La dinamica

Mauro era un noto arrampicatore Veneto e Nicola Tondini, per cercare di riuscire a capire la possibile dinamica che ha portato alla caduta dell’uomo, ha realizzato un video. Una ripresa che permette di vedere la simulazione del possibile incidente che si è svolto sabato a Ceredo Alta. Nicola Tondini ha puntualizzato:

“Questo video l’ho realizzato per simulare l’incidente di sabato a Ceredo Alta. Ho ricostruito con delle maglie rapide la catena presente là. Bisogna notare che, provando a fare il video, perché il moschettone rimanga nelle posizione errata che ha causato l’incidente è stata necessaria la perfetta contemporaneità di messa in carico di entrambi i lati della corda. Basta un leggero sfasamento temporale e il moschettone si gira da una parte o dall’altra, magari ancora orizzontale ma non con la possibilità che la corda agisca sulla ghiera e apra la leva. Inutile dire che se si prova a farlo 100 volte una, forse una volta si riesce a farlo succedere. Che accada accidentalmente, è veramente molto molto raro e che il giorno in cui non guardi il moschettone di calata, sia successo tutto quanto ho mostrato nel video (e Mauro so per certo fosse un pignolo sulla sicurezza) è proprio una tragica fatalità”.

Torna alla home

Video più visti
Foto più viste
Top news regionali
Il mondo che vorrei
Amici della neve