Morte Roberto Puliero, consiglio comunale di Verona lo ricorda con un minuto di silenzio

Prima di iniziare i lavori è stato proiettato un video dello scudetto dell'Hellas del 1985 con la sua inconfondibile voce come sottofondo.

Morte Roberto Puliero, consiglio comunale di Verona lo ricorda con un minuto di silenzio
Verona Città, 21 Novembre 2019 ore 21:30

E’ stata la voce esplosiva di Roberto Puliero ad aprire questa sera il Consiglio comunale. A pochi minuti dall’inizio dei lavori, infatti, sugli schermi presenti in aula, le immagini dello storico gol di Elkjær che, a maggio ’85, consegnò lo scudetto al Verona, hanno fatto da sfondo alle sue indimenticabili parole.

LEGGI ANCHE: Verona in lutto, è morto Roberto Puliero

LEGGI ANCHE: Addio Puliero, il cordoglio di Verona

"Tutta Verona si è fermata"

“Tutta Verona si è fermata e si è raccolta nel ricordo e nel saluto di Roberto Puliero – ha dichiara il presidente del Consiglio comunale Ciro Maschio –. Tantissimi i messaggi e i ricordi spontanei, a dimostrare quanto fosse amato, popolare e familiare per tutti i veronesi di ogni ceto ed età. La voce di Roberto Puliero è legata ai momenti e ai ricordi più belli del Verona e di Verona. Le sue leggendarie e inimitabili radiocronache ci hanno accompagnato per anni, al punto che non era pensabile ascoltare una partita del Verona senza la sua voce. Professore di lettere, attore e regista con la sua Compagnia amatoriale de La Barcaccia, radiocronista e personaggio televisivo, ha lasciato tracce importanti nel teatro, nel costume e nella cultura popolare della nostra città. Con la sua satira libera e arguta, ci ha regalato battute, imitazioni e caricature, alcune, indimenticabili, dedicate anche agli amministratori di Palazzo Barbieri. Colto e popolare al tempo stesso, con la sua intelligenza, il suo umorismo, il suo estro e la sua umanità è stato uno dei migliori interpreti della ‘veronesità’. Grazie Roberto”. In suo ricordo, al termine dell’intervento, si è tenuto in aula un minuto di silenzio.

LEGGI ANCHE: «Sarà intitolata a Roberto Puliero la tribuna stampa del Bentegodi»