Cronaca
Emergenza Covid-19

Registrati 4 decessi e 12 nuovi contagi a Verona, Sboarina: "Dobbiamo stringere i denti e non mollare"

Un ringraziamento da parte del sindaco a tutti coloro che stanno facendo degli enormi sacrifici

Registrati 4 decessi e 12 nuovi contagi a Verona, Sboarina: "Dobbiamo stringere i denti e non mollare"
Cronaca Verona Città, 27 Marzo 2020 ore 13:49

Il sindaco di Verona, Federico Sboarina ha incoraggiato i cittadini nel non mollare e proseguire a rispettare le restrizioni, i dati a livello di Regione sono ancora molto alti.

L'incoraggiamento di Sboarina ai cittadini

"Dai che ce la facciamo". Una frase detta con voce alta, ferma e con il cuore in mano. Il sindaco Federico Sboarina nella giornata di oggi, venerdì 27 marzo 2020, durante il consueto punto stampa ha voluto inviare un forte messaggio ai cittadini per ringraziarli del grande sforzo che stanno facendo in questo periodo di emergenza.

Analizzando i dati a livello di Regione, il sindaco ha affermato:

"I contagi nel numero odierno sono ancora a un livello importante da ieri mattina alle 8 a oggi alle 8, registrami 243 persone contagiate in più Forse possiamo dire che oggi è un giorno di incemento maggiore rispetto all'inizio emergenza però dobbiamo ancora di pù stringere i denti, essere sempre più forti, non dobbiamo mollare prorpio adesso".

"Ogni giorno è sempre più difficile ma ce la faremo"

Il sindaco Federico Sboarina ha poi proseguito:

"Ogni giorno diventa sempre più difficile, ci sarà una fine, ce la faremo, non so quando sarà ma quello di cui sono sicuro è che una fine ci sarà. Quando si fanno dei lunghi percorso la cosa che dobbiamo pensare è sempre di non mollare, perché mollare sarebbe vanificare lo sforzo e il sacrificio fatto fino ad ora. Non ci fermiamo, i comportamenti che abbiamo imparato ad avere li dobbiamo portare avanti, dobbiamo contunare su questa strada, i numeri non devono demoralizzarci. E' un momento difficile come sappiamo però ci deve dare il coraggio il pensiero che ci sarà la fine dell'emergenza, più continuamo ad avere questi comportamenti e più la fine sarà vicina. Anche noi sindaci ce lo diciamo, siamo sotto pressione, facciamo un sacco di cose, andare avanti è il pensiero che mi permette di andare avanti".

Secondo il bollettino di Azienda Zero, all'ospedale di Borgo Roma sono presenti 88 pazienti in area non critica, con un incremento di 12 rispetto alle 17 di ieri, giovedì 26 marzo 2020, sono presenti 22 pazienti in terapia intensiva come ieri, si è registrato invece un decesso. Nell'ospedale di Borgo Trento sono presenti 39 pazienti in area non critica, come ieri, aumenta invece di un paziente il dato che riguarda la terapia intensiva e, rispetto a ieri, si sono registrati 3 decessi.

LEGGI ANCHE: Coronavirus alla casa di riposo Villa Bartolomea, 8 decessi e 35 ospiti positivi

LEGGI ANCHE: Angeli nella battaglia contro il Covid-19, due allieve del Medici volontarie in ambulanza

TORNA ALLA HOME PER LEGGERE ALTRE NOTIZIE