Verona

“Ridiamo il sorriso alla Pianura Padana”, oltre 3mila piante nuove in città

Piante distribuite gratuitamente, il cui valore si aggira sui 13.500 euro.

“Ridiamo il sorriso alla Pianura Padana”, oltre 3mila piante nuove in città
Verona Città, 13 Febbraio 2020 ore 15:44

“Ridiamo il sorriso alla Pianura Padana”, il progetto ha avuto un gran successo.

“Ridiamo il sorriso alla Pianura Padana”, oltre 3mila piante nuove in città

Oltre tremila piante distribuite e già collocate in giardini, terrazzi e balconi della città. Per l’esattezza 3.375 tra alberi ed essenze arboree che il Comune ha consegnato in 4 mesi a 1.349 veronesi nell’ambito del progetto ‘Ridiamo il sorriso alla Pianura Padana’. Unico vincolo per i privati: prendersene cura e farle crescere. Ecco perché ogni cittadino poteva richiedere piante delle dimensioni adatte agli spazi domestici. In 678 hanno ricevuto così delle piantine da balcone, sedum, iberis, lavanda, rosmarino, elicriso, graminacee.

I veronesi hanno fatto la loro parte

Ben 382 i veronesi che, invece, hanno portato a casa alberi adatti a piccoli giardini, come weigelia, nandina, spierea e abelia; in 218 hanno ritirato piante più grandi, come tigli, pioppi bianchi, gelsi fruitless, carpini bianchi, farnie, lecci; in 71 hanno preferito siepi campestri, suddivise in antare, nespolo, prugnolo, ligustro, nocciolo, sanguineła. Tutte le piante distribuite gratuitamente, il cui valore si aggira sui 13.500 euro, sono state donate da enti e aziende veronesi: Acciaierie Pittini, Adigeo, ATV, AMT, Federazione Provinciale Coldiretti, Cartiere Fedrigoni, VeronaFiere, Centro Biodiversità dei Carabinieri di Peri. Proprio insieme a quest’ultimo, per ogni giornata di consegna è stato organizzato, al Centro di Riuso dell’Arsenale, un momento di formazione sulla cura degli alberi.

LEGGI ANCHE: Annullavano gli scontrini fiscali di merce venduta, buco da 42mila e 25mila euro
LEGGI ANCHE: Epatite fulminante, Ennio Vendramini è morto a Verona

Aumentare il verde cittadino

L’iniziativa, realizzata anche in altri Comuni del Veneto, ha come obiettivo l’aumento del verde cittadino, e quindi il riforestamento urbano con la partecipazione dei cittadini, e il miglioramento della qualità dell’aria. Si tratta, infatti, di un altro tassello nella lotta all’inquinamento atmosferico. Basti pensare che ogni albero di circa 20 metri di altezza può “assorbire” ogni anno 1000 grammi di Pm 2.5, il particolato più pericoloso per la salute umana.

Torna alla home

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità