Menu
Cerca
Verona

Rissa Piazza Erbe, l’arrestato: “Figli di p******, sono della ‘ndrangheta ve la farò pagare”

Le indagini degli agenti proseguono, tramite la visione dei diversi filmati per verificare se sono state coinvolte altre persone.

Rissa Piazza Erbe, l’arrestato: “Figli di p******, sono della ‘ndrangheta ve la farò pagare”
Cronaca Verona Città, 04 Maggio 2021 ore 11:15

Il 26enne di Pozzuoli (Napoli) che si era reso responsabile dell’aggressione ai danni 25enne di Termoli (Campobasso) in Piazza Erbe, dovrà rispondere di oltraggio e minacce a Pubblico Ufficiale.

Rissa Piazza Erbe, offese agli agenti

Venerdì sera, 30 aprile 2021, in Piazza Erbe al bar “Al Canton”, gli agenti delle Volanti della Questura di Verona sono intervenuti in supporto alla Polizia locale che era intenta a effettuare i dovuti controlli per evitare gli assembramenti, per sedare la rissa in Piazza Erbe.

In quell’occasione il 26enne, in stato di ubriachezza molesta ha minacciato più volte gli agenti rivolgendo loro pesanti offese:

“Figli di p******, sono della ‘ndrangheta. Ve la farò pagare sbirri”.

Il 26enne dovrà rispondere di lesioni e resistenza, oltraggio e minacce a pubblico ufficiale.

Un “pezzo da 90”

Le indagini degli agenti proseguono, tramite la visione dei diversi filmati che sono stati pubblicati sui social network per verificare se sono state coinvolte altre persone e se quindi vi sono altri responsabili.

Come sottolineato dalla Questura scaligera, il 26enne è quello che si può definire “un pezzo da 90” in quanto è un pluripregiudicato con precedenti di stupefacenti e inoltre aveva scontato 3 anni nel carcere di Poggioreale.